Covid, in Basilicata individuate prime strutture per conservare i vaccini

Si tratta dell'ospedale Madonna delle Grazie di Matera e dell'Irccs Crob di Rionero, che hanno già l'apparecchiatura necessaria
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – “La Basilicata è tra le Regioni che, entro i termini previsti, hanno indicato al commissario per l’emergenza, Domenico Arcuri, le strutture sanitarie che potranno provvedere alla conservazione e alla somministrazione del vaccino anti-covid, in linea con quello che sarà il piano nazionale per le vaccinazioni che si sta predisponendo”. Lo rende noto l’assessore regionale alla Salute, Rocco Leone. Si tratta dell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera e dell’Irccs Crob di Rionero dove hanno già l’apparecchiatura necessaria per la conservazione. Leone annuncia un ulteriore incontro tra i responsabili della task force lucana e i vertici delle aziende sanitarie con l’obiettivo di definire gli aspetti organizzativi e logistici. Si parlerà, tra le altre cose, della possibilità di dotare alcuni presidi dei frigoriferi indispensabili per garantire al preparato la catena del freddo a meno 75 gradi. La casa farmaceutica Pfizer ha infatti assicurato la consegna del vaccino avverrà direttamente nei punti di somministrazione in apposite borse contenenti 5 scatole da 975 dosi ciascuna, capaci di garantirne la conservazione per ben 15 giorni.

LEGGI ANCHE: 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»