Terrorismo, ancora controlli tra Slovenia e Friuli-Venezia Giulia

Arrestati due cittadini kosovari con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TRIESTE – L’allarme terrorismo non è rientrato e per questo le forze dell’ordine continuano i controlli ai confini del Friuli Venezia Giulia, seppur in modo discreto.

Questa mattina a Rabuiese, a Muggia, era presente una pattuglia della polstrada e proprio la squadra mobile, nel corso delle attività investigative coordinate dalla Procura della Repubblica di Trieste, ha arrestato due cittadini kosovari con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

I due uomini sono stati intercettati nei giorni scorsi, proprio a Rubiese, dove stano transitando con un furgone con targa svizzera e con a bordo altre quattro persone sempre di cittadinanza kosovara.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»