L’inventore del Cloud Sibillo: Internet va usato meglio

NAPOLI - "Sono onorato e felice di essere qui, a casa mia perché le mie origini sono della
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Sono onorato e felice di essere qui, a casa mia perché le mie origini sono della Campania, e di essere al cospetto di una politica che si mostra sensibile alle tematiche di cui sono portatore. In Italia mi occupavo di professioni legali, poi mi sono trasferito negli Stati Uniti, dove ho riscoperto la mia passione per l’informatica e ho trasformato la possibilità di archiviare dati in un sistema fruibile da tutti”. Così il professor Agostino Sibillo, inventore del Cloud Computing System e del multitasking, nel suo intervento stamane al Consiglio regionale.

Sibillo è interventuo nel corso della I Commissione consiliare permanente, presieduta da Alfonso Piscitelli (De Luca Presidente in Rete). “Il mio obiettivo – continua il docente riconosciuto tra i cento inventori più importanti al mondo – è valorizzare il lavoro di ricerca degli scienziati, dei ricercatori, degli studiosi, la nostra expertise e’ il web”.

Nel suo intervento ‘Promozione di un nuovo sistema economico globale, della tutela dei dati personali e di nuovo sviluppo economico per l’Italia, l’Europa e il mondo intero’ Sibillo ha fatto il punto sul valore della Rete.

Internet è una grande risorsa, ma ha dei grandi problemi perché è sottoutilizzato rispetto alle sue potenzialità perché da troppi viene individuato solo come piattaforma di accesso ai Social, mentre -conclude il candidato al Premio Nobel per l’economia – andrebbe valorizzato e sfruttato come strumento di raccolta di dati personali. Un settore nel quale è fondamentale che ci siano investimenti per dare fiato alla ricerca e risollevare le sorti del Paese”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»