Siria, abbattuto aereo russo. Mosca nega sconfinamento

Il ministero della Difesa russo ha confermato che un proprio aereo militare Su-24 e' stato abbattuto dalla Turchia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il ministero della Difesa russo ha appena confermato che un proprio aereo militare Su-24 e’ stato abbattuto dalla Turchia.

aereo russo abbattuto

Il velivolo, che volava nei pressi del confine tra Siria e Turchia, avrebbe sconfinato nei cieli turchi. Ankara ha dichiarato di aver avvisato almeno dieci volte i piloti, ma di non aver ottenuto risposta. La Difesa della Federazione russa invece ha appena comunicato attraverso il suo profilo Twitter ufficiale che “per tutto il tempo il jet ha volato all’interno dei confini siriani” e che “i dati ottenuti dal monitoraggio lo confermano”.

Alcuni testimoni- come riporta anche l’emittente araba Al-Jazeera- hanno visto i piloti del jet lanciarsi all’esterno con il paracadute.

Il portavoce del Cremlino Dimitry Peskov- nel corso di una conferenza stampa- ha affermato, secondo quanto riportano fonti di stampa russe, che “il velivolo Sukhol Su-24 stava sorvolando i cieli siriani e il territorio siriano prima di essere abbattuto dall’aviazione turca, lo sappiamo con certezza”, ribadendo cosi’ quanto gia’ affermato dal ministro degli Esteri, Sergei Lavrov. Peskov invita tuttavia a pazientare fintanto che le vere cause dell’incidente non saranno chiarite: “In questo momento qualsiasi dichiarazione sarebbe sbagliata, fintanto che non avremo il quadro completo della situazione- riferendosi al futuro delle relazioni diplomatiche con la Turchia-. Percio’ dobbiamo pazientare. Si tratta- ha proseguito- di un incidente molto grave ma, lo ripeto, non e’ possibile affermare nulla fintanto che non avremo tutte le informazioni necessarie”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»