A Milano apre comunità per ragazzi con disagio psichico

Si chiama Pani e Peschi e viene inaugurata stasera. Finora in Lombardia non esisteva, e i ragazzi problematici venivano mandati in strutture fuori dalla regione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

tristezza_giovaniMILANO – Pani e Peschi viene inaugurata questa sera. E da domani comincerà ad essere la seconda casa per adolescenti dai 14 ai 17 anni con disagio psichico. Ci rimarranno il tempo strettamente necessario per diventare più autonomi. “Hanno alle spalle contesti familiari difficili e per loro questa comunità sarà uno stacco terapeutico- spiega Giovanni Lucchini, vicepresidente della cooperativa Il filo d’Arianna che gestirà la struttura- a volte per affrontare certi problemi è necessario uscire dal proprio contesto”. L’obiettivo è farli tornare in famiglia, ma più capaci di badare a se stessi. Saranno seguiti da una equipe di medici, infermieri, educatori e riabilitatori. “Seguiranno delle terapie specifiche, ma avranno anche la possibilità è di seguire corsi di formazione o di iniziare qualche esperienza lavorativa. Non mancheranno poi momenti di svago o l’opportunità di svolgere attività sportive”.

All’inaugurazione di oggi ecco Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana; Raffaella Ferrari, direttore della Struttura complessa Salute Mentale dell’Ats della città metropolitana di Milano; Antonella Costantino, presidente della Societa’ Italiana di Neuropsichiatria Infantile; Giovanni Carrara, presidente del Consorzio Farsi Prossimo; don Riccardo Festa, decano del Gallaratese; don Mario Adobati, parroco di San Romano. “Finora ragazzi con questi problemi venivano mandati in comunità fuori dalla Lombardia– ricorda Giovanni- rischiavano di essere sradicati dal territorio in cui sono cresciuti. Ora con la comunità a Milano ci vanno solo per uno stacco, l’obiettivo è farli tornare a vivere nelle loro case”.

(Dires- Redattore sociale)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»