Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Alfano: “Nel 2016 a Napoli omicidi in calo del 12-13%”

Il ministro ha spiegato che a diminuire è anche il numero di rapine in casa e di furti con destrezza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

alfano_a_napoliNAPOLI – “Nei primi 8 mesi del 2016 i reati sia a Napoli che in provincia sono calati del 7%. Anche gli omicidi calano, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno sono diminuiti del 12-13%, passando da 59 a 51. Non ci accontentiamo ma questi dati segnano una importante inversione di tendenza”. Sono i numeri dati oggi dal ministro dell’Interno Angelino Alfano che ha partecipato a Napoli a una riunione tecnica di coordinamento con le forze di polizia.

Il ministro ha spiegato, in conferenza stampa, che a diminuire è anche il numero di rapine in casa (-27% a Napoli e -49% in provincia) e di furti con destrezza (-10%).

“Abbiamo dato un segnale morto forte alla criminalità – ha commentato Alfano – con il sequestro dei motorini. Spesso, anche gli omicidi o altri reati, avvengono su due ruote. In questo senso, è importante il lavoro svolto che ha permesso di controllare 1483 persone e di sequestrare 623 motorini. Significa togliere strumenti di lavoro ai criminali”.

Il ministro ha sottolineato che un “importante elemento di novità” è rappresentato “dalla collaborazione dei cittadini sul sequestro di motorini, che durante le operazioni ci hanno anche applaudito. Con il Comune di Napoli e con il sindaco, Luigi de Magistris, “abbiamo lavorato molto bene – ha aggiunto Alfano -, è bene dirlo alla vigilia della firma del Patto per Napoli“.

LEGGI ANCHE

Renzi e De Luca firmano il Patto per la Campania: vale 10 miliardi

Ragazzo accoltellato a Napoli, l’esperto: “Non è bullismo”

De Luca: “Nel centro storico di Napoli videosorveglianza di ultima generazione”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»