Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Scuola, edizione del 24 settembre 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PRESENTATO IL XIX RAPPORTO DI CITTADINANZATTIVA SULLA SICUREZZA A SCUOLA

Classi pollaio, strutture inadeguate e dati ufficiali non aggiornati. Sono solo alcune delle numerose criticità rilevate dal XIX Rapporto ‘Osservatorio civico sulla sicurezza a scuola’ presentato da Cittadinanzattiva. Sono 460mila i bambini e ragazzi che studiano in 17mila classi con più di 25 alunni. Un problema concentrato soprattutto nelle scuole superiori, dove il 7% delle classi è in sovrannumero, con le maggiori criticità nelle regioni più popolose come Lombardia, Emilia Romagna e Campania. Più della metà degli istituti scolastici è privo del certificato di agibilità statica e di quello di prevenzione incendi; mentre il 43% delle scuole è in zone ad elevata sismicità. Notizie incoraggianti sulla ricostruzione degli istituti scolastici colpiti dal sisma del 2016: gli interventi in corso o programmati riguardano 433 istituti.

– INAUGURATA A ROMA LA PRIMA AULA NATURA DEL WWF

Uno spazio verde, didattico e stimolante, per sensibilizzare gli alunni sul valore della natura e l’importanza della sua tutela. Il progetto Aule Natura del WWF, con il quale l’associazione promuove e valorizza spazi verdi per bambini e ragazzi nelle scuole italiane, entra nel vivo. A Roma, nell’Istituto comprensivo ‘Fiume Giallo’, la prima Aula verde è stata realizzata grazie all’intervento di Procter & Gamble, impegnata per realizzare iniziative concrete di sostenibilità sociale e ambientale. La prima Aula Natura è stata inaugurata nel settembre del 2020 in provincia di Bergamo, mentre la seconda è stata realizzata dal WWF presso la Scuola dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Palidoro (Roma). 

– MILANO, GENITORI IN REGIONE: “BASTA QUARANTENE”

Sotto Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale lombardo, per chiedere una revisione dei protocolli per le quarantene nelle scuole contro il rischio di un ritorno alla Dad. I genitori del comitato ‘A scuola’, sostengono che i giovani hanno già pagato molto, e non devono pagare più. Dopo una settimana di scuola, sono già 37 le classi in quarantena tra Milano e Lodi. Troppe, secondo i genitori, che chiedono di revisionare i protocolli e potenziare il sistema di tracciamento con tamponi salivari molecolari. Anche i genitori del comitato ‘Priorità alla scuola’, hanno manifestato in tutta Italia per chiedere di cambiare il protocollo delle quarantene. 

– STUDENTI E POLIZIA DI STATO CANTANO INSIEME IL RIENTRO IN CLASSE

Arrangiata dal vice maestro Roberto Granata, interpretata dalla banda musicale della Polizia di Stato e cantata dai bambini del coro della scuola ‘Maria Chierichini’ di Amelia con la partecipazione di Red Canzian. La canzone dal titolo ‘Torneremo a scuola’ racconta in musica le emozioni degli studenti che dopo i mesi difficili della pandemia ripopolano le aule rimaste a lungo vuote a causa del Covid. La canzone, accompagnata da un video le cui riprese sono state effettuate a Roma nella scuola intitolata a ‘Giovanni Palatucci’ – uno degli eroi della Polizia di Stato – è già intonata da tanti alunni delle scuole primarie e si appresta a diventare l’inno degli studenti d’Italia.

– MATTARELLA: “LA SCUOLA È UN POTENTE ANTI-VIRUS, IL RITORNO IN CLASSE UN SIMBOLO DI RIPARTENZA”

“La ripartenza delle scuole a pieno regime è il segno più evidente della ripartenza dell’Italia. Con le scuole che riaprono o ripartono si riallacciano i fili che si erano interrotti o che erano diventati più esili, ma ripartono anzitutto lo studio ma anche le reazioni e le amicizie e questo trasmette energia a tutta la comunità nazionale”. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è intervenuto così a Pizzo Calabro, durante l’annuale cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico. Durante la mattinata sono intervenuti anche il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, e alcune delegazioni di studentesse e studenti, in rappresentanza degli istituti di tutta Italia. A unirsi alla festa della scuola anche alcuni campioni olimpici e paralimpici di Tokyo 2020, accompagnati dal Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Malagò, e dal Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»