L’Emilia-Romagna si smarca sull’obbligo di mascherina all’aperto

A fare il punto è l'assessore regionale alla Sanità dell'Emilia-Romagna, Raffaele Donini, a margine di una conferenza stampa oggi in Regione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Nelle scuole “non si registrano focolai, solo casi singoli”. E dalla riapertura degli stadi “per ora non riteniamo ci siano stati problemi”. A fare il punto è l’assessore regionale alla Sanità dell’Emilia-Romagna, Raffaele Donini, a margine di una conferenza stampa oggi in Regione, che per il momento frena anche anche sull’introduzione dell’obbligo di mascherina all’aperto, decisa proprio oggi dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca. 

LEGGI ANCHE: Coronavirus, in Campania torna l’obbligo della mascherina anche all’aperto

“La Campania ha numeri diversi- sottolinea Donini- sia per quanto riguarda la diffusione del virus sia per quanto riguarda la capacità di tamponi. Per quel che ci riguarda– aggiunge l’assessore- rimane la raccomandazione a osservare le regole che ci sono, cioè indossare la mascherina all’aperto quando non ci sia la possibilità di distanziamento”.

LEGGI ANCHE: A Genova obbligo di mascherine nel centro storico fino al 4 ottobre

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»