hamburger menu

VIDEO | Draghi al meeting di Rimini: “L’Italia ce la farà anche stavolta, andate tutti a votare”

Un lunghissimo applauso ha accolto l'arrivo del premier che prima di iniziare il suo discorso, ha ringraziato il pubblico "per il caloroso applauso"

Pubblicato:25-08-2022 10:25
Ultimo aggiornamento:27-08-2022 15:13
Canale: Politica
Autore:
draghi-meeting-rimini
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Lunghissimo applauso per il premier Mario Draghi al meeting di Rimini. Il presidente del Consiglio, prima di iniziare il suo discorso, ha ringraziato il pubblico “per il caloroso applauso”. “Grazie, grazie, grazie”, ha detto visibilmente commosso. “Grazie per la vostra accoglienza- ha proseguito-, questo vostro entusiasmo mi colpisce molto nel profondo, parlerò soprattutto ai giovani. Voi vivete la politica come ideali da condividere, e soprattutto una vita coerente con questi ideali. Riflettete, combattete, sperate, costruite: questo vostro entusiasmo e accoglienza mi colpiscono molto”.

Il prossimo esecutivo dovrà “preservare lo spirito repubblicano che ha animato il nostro governo all’inizio”, e qualunque esso sia “riuscirà a superare queste difficoltà che sembrano insormontabili, l’Italia ce la farà anche questa volta”, ha dichiarato. “Invito tutti ad andare a votare”, ha aggiunto.

In questi 18 mesi di governo “gli italiani hanno reagito con coraggio e concretezza e hanno riscritto una storia che sembrava già decisa. Insieme abbiamo dimostrato che l’Italia è un grande Paese che ha tutto quello che serve per superare le difficoltà che la storia ci mette davanti”, ha proseguito Draghi. Bisogna “dire la verità con risposte chiare e concrete, le sfide sono molte e non di facile soluzione”, ha sottolineato.

DRAGHI: “MIO GOVERNO NON HA MAI AUMENTATO LE TASSE

“Il governo non ha mai aumentato le tasse, con la sola eccezione della tassa sugli extraprofitti delle aziende del settore energetico che hanno registrato profitti senza precedenti. È stato giusto chiedere loro di contribuire di più”.

DRAGHI: “L’EVASIONE NON DEVE ESSERE TOLLERATA NÈ INCORAGGIATA”

“L’evasione fiscale non deve essere né tollerata né incoraggiata”.

DRAGHI: “CON RIGASSIFICATORI ITALIA INDIPENDENTE DA RUSSIA DAL 2024”

Con i due nuovi rigassificatori “l’Italia sarà in grado di essere completamente indipendente dal gas russo dall’autunno 2024. È un obiettivo fondamentale per la sicurezza nazionale”.

ENERGIA, DRAGHI: “COSTI INSOSTENIBILI, SERVE TETTO UE”

I costi del gas “hanno raggiunto livelli insostenibili. Noi abbiamo spinto molto in Europa per un
tetto massimo al prezzo del gas. Al prossimo Consiglio europeo sarà presentata una proposta dalla Commissione”.

ENERGIA, DRAGHI: “NON HA SENSO PREZZO ELETTRICITÀ LEGATO AL GAS”

“Non ha più senso avere il prezzo dell’elettricità legato a quello del gas”.

DRAGHI: “CREDITO PEGGIORA, AVRÀ EFFETTO SUGLI INVESTIMENTI

“La congiuntura economica è segnata da profonda incertezza” e le “condizioni di accesso al credito cominciano a peggiorare, questo avrà sicuramente effetti sugli investimenti”.

DRAGHI: “SI EVITI IL DISASTRO NUCLEARE IN UCRAINA”

“Non posso che associarmi alle parole del Santo Padre: si eviti un disastro nucleare in Ucraina”.

DRAGHI: “L’INFLAZIONE PESA IN MODO GRAVOSO SUI BILANCI DI FAMIGLIE E IMPRESE”

“L’inflazione pesa in modo molto gravoso sui bilanci di famiglie e imprese”.

DRAGHI AI SOVRANISTI: “PROTEZIONISMO E ISOLAZIONISMO CONTRO INTERESSE NAZIONALE

“Protezionismo e isolazionismo non coincidono con il nostro interesse nazionale”, ha affermato il premier. “Dalle spinte autarchiche al sovranismo che voleva uscire dall’euro, l’Italia non è mai stata forte quando voleva fare da sola”, sottolinea.

DRAGHI: “POSTO DELL’ITALIA AL CENTRO DELL’UE E ANCORATO AL PATTO ATLANTICO”

“Il posto dell’Italia è al centro dell’Unione europea e ancorato al patto atlantico, ai valori di democrazia, libertà, progresso sociale e civile che sono nella storia della nostra Repubblica”.

DRAGHI: “NO CONTRADDIZIONE TRA RICERCA PACE E SANZIONI A RUSSIA”

Non c’è alcuna contraddizione tra la ricerca della pace, il sostegno all’Ucraina e l’attuazione di sanzioni efficaci contro la Russia”.

DRAGHI: “LA MIA AGENDA? QUESTI SONO I PRINCIPI, DECIDERANNO GLI ITALIANI

“Quante volte mi è stato chiesto di descrivere la mia agenda, che sarebbe poi, nelle intenzioni di chi vuole che si descriva, un insieme di proposte da lasciare al prossimo governo. Ma io credo che saranno gli italiani con il loro voto a scegliere i loro rappresentanti e il programma della futura legislatura. Io quel che posso fare, come ho fatto oggi con voi, è una sintesi dei principi che hanno ispirato il nostro governo e dei risultati conseguiti”, spiega ancora Draghi.

Poi, parla di “verità e speranza, non bisogna tacere le difficoltà che abbiamo di fronte, ma non è onesto descriverle come delle calamità che ci trovano inerti, noi supereremo questi ostacoli e vinceremo queste sfide. Questa è la nostra consapevolezza che sarà la nostra forza”.

DRAGHI: “RAGGIUNGERE PIÙ TARGET POSSIBILI PRIMA DEL CAMBIO GOVERNO

“Siamo al lavoro per raggiungere il più alto numero possibile di obiettivi del Pnrr prima del cambio di governo”.

DRAGHI: “DIALOGO TRA PARTITI NECESSARIO, SERVE COESIONE”

“Il dialogo tra forze politiche è necessario anche nello scontro tra posizione diverse, si dovrà ritrovare la coesione nel sentire comune di tutti i protagonisti, nel loro senso di appartenenza alla Repubblica e agli ideali dell’Unione europea”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-27T15:13:59+01:00