Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Migranti, Farnesina: “Ungheria rifiuta l’aiuto su accoglienza Diciotti”

ROMA -Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi, ha avuto ieri un incontro di cortesia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA -Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi, ha avuto ieri un incontro di cortesia alla Farnesina con il Ministro degli Esteri e del Commercio d’Ungheria, Peter Szijjarto, su richiesta di quest’ultimo, in questi giorni a Roma per ragioni private.

Nel corso del colloquio, i Ministri hanno avuto un generale scambio di vedute sui principali dossier europei, fra i quali i temi delle prospettive politiche dell’Unione Europea, i negoziati sul prossimo Quadro Finanziario Pluriennale Ue e le questioni relative ai migranti.

Inoltre, hanno passato in rassegna: i profili attinenti ai rapporti bilaterali; la situazione in Ucraina, con specifico riferimento agli aspetti di peculiare rilievo per la minoranza ungherese nel Paese; le relazioni in seno alla Nato e la fondamentale importanza del suo orientamento anche verso il Mediterraneo; i rapporti con la Russia, anche nel contesto della presidenza italiana dell’Osce.

In relazione alle migrazioni verso l’Unione Europea, il ministro Moavero Milanesi ha chiesto la disponibilità del governo ungherese ad accogliere una parte dei migranti salvati in mare dalla nave ‘Diciotti’, riscontrandone la contrarietà. Il Ministro ungherese ha tenuto a sottolineare come, a suo avviso, vi fosse notevole identità di vedute tra Roma e Budapest in tema di politiche migratorie europee. Il Ministro Moavero, dal canto suo, ha spiegato come la visione italiana presenti punti di dissonanza da quella ungherese, in particolare per quanto riguarda la necessità di un approccio di piena e sistematica condivisione europea di tutti gli oneri relativi alla gestione dei flussi migratori.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»