Terremoto, il Titano si fa avanti per gli aiuti

La Protezione civile sammarinese stamattina si è raccordata con l'Agenzia regionale dell'Emilia-Romagna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

sds esteri valentiniSAN MARINO – La Repubblica di San Marino allerta le sue istituzioni per entrare nella rete dei soccorsi ai terremotati. La segreteria di Stato per gli Affari Esteri, all’indomani del sisma che ha colpito una vasta area del centro Italia provocando vittime, feriti e devastazione, esprime in una nota “la preoccupazione del governo ed esprime profonda vicinanza e cordoglio all’amica nazione italiana“. In mattinata il segretario di Stato per gli Affari Esteri, Pasquale Valentini, ha indirizzato al collega italiano Paolo Gentiloni un messaggio in cui, tra l’altro, esprime la convinzione che “l’amica nazione italiana saprà affrontare l’emergenza con la consueta capacità di pronto intervento e di azione solidale in favore dei tanti cittadini coinvolti”.

A tal riguardo inoltre, la Protezione Civile sammarinese si è prontamente raccordata con l’Agenzia regionale dell’Emilia Romagna, fanno sapere da Palazzo Begni, offrendo “disponibilità a collaborare attraverso gli strumenti di cui dispone e che, d’intesa con altre forze presenti in Repubblica, sta valutando come convogliare le differenti disponibilità offerte per prestare soccorso nei luoghi colpiti”. Allo stesso tempo, aggiunge la nota, la sessione consiliare in corso proporrà nel pomeriggio l’adozione di un ordine del giorno “per esprimere la solidarietà delle istituzioni sammarinesi e per offrire una disponibilità a contribuire agli interventi che si renderanno necessari”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»