Venezia 77, ‘Lacci’ di Luchetti sarà il film di apertura

Barbera: "Dopo 11 anni l'Italia aprirà la mostra"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – ‘Lacci’ diretto da Daniele Luchetti con protagonisti Alba Rohrwacher, Luigi Lo Cascio, Laura Morante, Silvio Orlando, Giovanna Mezzogiorno, Adriano Giannini, Linda Caridi e’ stato scelto come film d’apertura della 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica.

In programma dal 2 al 12 settembre al Lido, la kermesse veneta e’ diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia. “Negli ultimi tempi abbiamo avuto paura che il cinema potesse estinguersi e invece durante la quarantena ci ha dato conforto, come una luce accesa in una caverna”, ha commentato Luchetti. “Oggi abbiamo una consapevolezza in piu’: i film, le serie, i romanzi, sono indispensabili nelle nostre vite.

Lunga vita ai festival -ha continuato il regista- che permettonoá diá celebrareá tutti assieme il senso vero del nostro lavoro. Se qualcuno ha pensato che potesse essere inutile, ora sa che serve a tutti. Con ‘Lacci’ (tratto dal romanzo di Domenico Starnone, ndr) sono onorato di aprire le danze del primo grande festival di un tempo imprevisto”. La pellicola sara’ proiettata mercoledi’ 2 settembre, nella Sala GrandeádeláPalazzo del Cinema, in occasione della serata di apertura.

Prodotto daáIBC MovieáconáRai Cinema,’Lacci’áe’ scritto daáStarnone,áFrancesco Piccoloáeá Luchetti. “Da undici anni, la Mostra non veniva aperta da un film italiano”, ha dichiarato Barbera. “La felice opportunita’ e’ offerta dal bellissimo film di Luchetti, anatomia della difficile coesistenza di una coppia, alle prese con tradimenti, ricatti emotivi, sofferenze e sensi di colpa, non senza un piccolo giallo che viene svelato solo nel finale.

Sostenuto -ha continuato il direttore- da un cast eccezionale, il film e’ anche il segno del felice momento che sta attraversando il nostro cinema, in continuita’ con la tendenza positiva delle ultime stagioni che la qualita’ delle pellicole invitate a Venezia quest’anno non potra’ che confermare”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»