Ghana, l’ambasciatore Eudora Hilda Quartey Koranteng: “Voglia d’Italia non di aiuti”

"Aspettiamo investimenti, puntiamo sui giovani"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il Ghana non cerca piu’ aiuti ma aspetta invece investimenti, decisivi per dare opportunita’ ai giovani, con istruzione di qualita’ e lavoro: cosi’ l’ambasciatore Eudora Hilda Quartey Koranteng, intervistata dall’agenzia Dire al Senato, a margine della seduta inaugurale della Sezione bilaterale di amicizia tra l’Italia e l’Africa occidentale. Secondo la diplomatica, ai tempi della globalizzazione il rapporto di cooperazione tra Paesi resta “molto importante”.

L’obiettivo della Sezione, parte di una relazione interparlamentare, e’ rafforzare legami e conoscenza reciproca. “Si vuole anche creare un forum per fornire in Italia un’informazione piu’ corretta sui Paesi africani” annota Quartey Koranteng

“Non cerchiamo piu’ aiuti ma invece investimenti che diano opportunita’ ai giovani, con istruzione di qualita’ e lavoro” insiste l’ambasciatore. In questa prospettiva, la tesi di Quartey Koranteng, potrebbero essere affrontate questioni di portata globale come le migrazioni: “Gli investimenti delle aziende italiane possono offrire un contributo importante”.

(Testo dell’articolo corretto rispetto a una precedente versione, del 24 luglio)

:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»