Sciopero nazionale dei trasporti. Le modalità a Roma, Milano, Bologna, Firenze e Napoli

Qui tutte le informazioni e le modalità dello sciopero città per città
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti hanno proclamato uno sciopero generale dei trasporti per mercoledì 24 luglio. A fermarsi sarà il trasporto pubblico locale, ferroviario, merci e logistica, marittimo; porti; autostrade; taxi e noleggio. Venerdì 26 luglio, invece, toccherà al trasporto aereo. 

Lo sciopero è stato proclamato con la seguente motivazione: “criticità nel settore del trasporto pubblico locale in ordine alle infrastrutture, alle regole, al confronto politico, al diritto di sciopero”.

LEGGI ANCHE Toninelli chiede rinvio, ma i sindacati dicono no

LO SCIOPERO DEL TRASPORTO PUBBLICO A ROMA

Nella giornata del 24 luglio, le segreterie territoriali delle organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e, separatamente, le segreterie territoriali Ugl Autoferrotramvieri, Faisa Cisal e SLM Fast Confsal hanno proclamato, in adesione allo sciopero nazionale del trasporti, uno sciopero di 4 ore, dalle ore 12.30 alle ore 16.30.

Durante lo sciopero:
-non sarà garantito il servizio sull’intera rete Atac

-non sarà garantito il servizio delle biglietterie

-nelle stazioni delle linee metroferroviarie che resteranno, eventualmente, aperte non sara garantito il funzionamento di ascensori, montascale e scale mobili

-non sarà garantito il servizio dei bus sostitutivi della ferrovia Roma-Viterbo

Lo sciopero riguarda anche la rete bus gestita da RomaTpl e da Cotral (stesse modalità della rete Atac, quattro ore, dalle ore 12.30 alle ore 16.30) e la rete delle ferrovie regionali gestite da Trenitalia (otto ore, dalle ore 9.00 alle ore 17.00).

LO SCIOPERO DEL TRASPORTO PUBBLICO A MILANO

Per mercoledì 24 luglio le Segreterie Nazionali delle OO.SS. FILT CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI e, con distinte proclamazioni, anche le Segreterie Nazionali delle OO.SS. UGL, FAISA CISAL e FAST CONFSAL, hanno proclamato uno sciopero Nazionale Generale dei Trasporti di 4 ore che interesserà anche i  lavoratori del Gruppo ATM S.p.A.

Linee ATM

L’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle ore 18 alle 22.

Funicolare Como-Brunate

L’agitazione del personale viaggiante è prevista dalle ore 19.30 alle 23.30.

Linee NET

Per le linee gestite da NET – Nord Est Trasporti – l’agitazione è prevista nella Città di Monza sia per il Servizio Urbano sia per quello Extra Urbano dalle ore 18 alle ore 22.

Linee AGI

Potranno subire ritardi e cancellazioni le linee: 201, 220, 222, 230, 328, 423, 431, 433 e Smart Bus. Saranno garantite le corse in partenza dai capolinea dall’inizio del servizio alle 18 e dalle 22:01 a fine servizio.

LO SCIOPERO DEL TRASPORTO PUBBLICO A BOLOGNA

Si riportano di seguito le modalità per i diversi servizi di bus, treni e altre attività di competenza di Tper:

– Per il personale viaggiante dei servizi automobilistici e filoviari Tper dei bacini di servizio di Bologna e Ferrara (bus e corriere) lo sciopero si svolgerà dalle ore 11 alle ore 15.

Negli orari di sciopero, i servizi di trasporto pubblico urbano, suburbano ed extraurbano non saranno garantiti.

Più precisamente, per i mezzi urbani, suburbani ed extraurbani del bacino di Bologna saranno garantite solamente le corse dal capolinea centrale verso periferia, e viceversa, con orario di partenza fino alle ore 10.45.

Per le linee extraurbane del bacino di Bologna operate dal vettore Autoguidovie saranno in vigore gli stessi orari di sciopero.

Per effetto dello sciopero, le biglietterie aziendali Tper e gli sportelli Tper di via San Donato 25, attivi per il rilascio di contrassegni per le aree regolamentate dal Piano Sosta, potranno essere chiusi o subire una riduzione dei servizi nel corso dell’intera giornata.

Lo sciopero riguarda anche il personale addetto all’area Sosta e Mobilità di Tper per il quale saranno garantite le prestazioni, riferite alle attività di prevenzione e accertamento delle violazioni di cui alla Legge 127/97, relative a tre turni mattinali e tre turni pomeridiani di Operatori Qualificati della Mobilità.

Durante lo sciopero, al call-center telefonico 051-290290 sarà garantita la presenza di un operatore.

Per le linee urbane di  Imola  verranno garantite tutte le corse complete in partenza dalla stazione ferroviaria, o dall’autostazione, fino alle ore 10.50.

Per i mezzi urbani, extraurbani e del servizio Taxibus di Ferrara saranno garantite solamente le corse dai capilinea periferici, centrali e intermedi con orario di partenza fino alle ore 10.45.

  • Per il personale viaggiante dei servizi ferroviari Tper l’astensione è proclamata dalle ore 11 alle ore 15; pertanto, negli orari di sciopero, sulle linee della rete di competenza FER Bologna-Portomaggiore, Bologna-Vignola, Ferrara-Suzzara, Ferrara-Codigoro, Reggio Emilia-Guastalla, Reggio Emilia-Sassuolo, Reggio Emilia-Ciano d’Enza, Modena-Sassuolo e Parma-Suzzara non saranno garantiti i servizi.

Disagi conseguenti allo sciopero potrebbero verificarsi anche in relazione alla possibile soppressione di treni Tper che circolano sul servizio regionale delle linee della rete RFI Ferrara-Ravenna-Rimini-Pesaro, Ferrara-Bologna-Imola-Rimini, Bologna-Parma-Milano, Bologna-Poggio Rusco, Bologna-Porretta Terme, Bergamo-Pesaro e Modena-Mantova.

L’Azienda adotterà ogni misura tecnico-organizzativa utile ad agevolare, al termine dello sciopero, un più celere ed integrale ripristino del servizio.

LO SCIOPERO DEL TRASPORTO PUBBLICO A FIRENZE

Si comunica che, per Mercoledì 24 Luglio 2019, le Federazioni Nazionali di FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, la Confederazione CISAL TRASPORTI, la Federazione Nazionale di UGL Autoferrotranvieri e la Segreteria Generale FAST CONFSAL hanno proclamato uno sciopero di 4 ore di tutte le lavoratrici ed i lavoratori dei Trasporti. 

Queste le modalità con cui le Segreterie Territoriali delle sigle proclamanti aderiranno in Ataf Gestioni S.r.l. 

Personale viaggiante (autobus): 
18.00 – 22.00 

Restante personale: 
Ultime 4 ore del turno di lavoro 

LO SCIOPERO DEL TRASPORTO PUBBLICO A NAPOLI

Si informa la Gentile Clientela che le OO.SS. FILT CGILFIT CISLUILTRASPORTIFAISA CISAL e UGL hanno proclamato uno Sciopero Nazionale del Trasporto Pubblico di 4 ore per mercoledì 24 luglio 2019
L’eventuale interruzione del servizio sarà gestita a garanzia dei servizi con le seguenti modalità:

Linee bus: lo sciopero è previsto dalle ore 09:00 alle ore 13:00. Le ultime partenze saranno effettuate circa 30 minuti prima dell’inizio dello sciopero mentre il servizio tornerà completamente regolare circa 30 minuti dopo la fine dello sciopero. 

Metro Linea 1 e Funicolari

sciopero_24_luglio_2019_

LO SCIOPERO DEL GRUPPO FERROVIE DELLO STATO ITALIANE

Dalle ore 09.00 alle ore 17.00 di mercoledì 24 luglio 2019 i treni potranno subire cancellazioni o variazioni, per lo sciopero nazionale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. La protesta sindacale non comprende il personale di RFI operante in Campania.

Le Frecce circolano regolarmente.

Di seguito le  modifiche alla circolazione per i treni Lunga Percorrenza:

Anche sulle linee regionali si prevede l’effettuazione di servizi, con particolare attenzione alle relazioni a maggiore traffico viaggiatori.
Su alcune linee regionali si prevede di confermare l’intera offerta ordinaria.
L’agitazione sindacale potrà comportare modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione.
Nel corso dello sciopero sarà garantito il collegamento fra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino, con il treno “Leonardo Express” o con autobus sostitutivi.

Numero verde 800-892021 (attivo dalle ore 9.00  del 23 alle ore 22.00 del 24 luglio 2019).

 

Nel trasporto regionale sono stati istituiti i servizi essenziali nelle fasce orarie di maggiore frequentazione (dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali). 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

24 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»