Roma, bimba rom ferita: a sparare ex impiegato del Senato

Ha ammesso di aver esploso un colpo, partito a suo dire "accidentalmente"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – È un ex impiegato del Senato, M.A., italiano di 59 anni. È l’uomo che ha ammesso di aver sparato con un’arma da softair alla bambina rom di 1 anno su via Palmiro Togliatti il 17 luglio scorso intorno alle 16. I Carabinieri del Nucleo Investigativo di via In Selci sono arrivati a lui grazie ad indagini di tipo tradizionale: passando al setaccio i negozi di vendita di questo tipo di armi sportive e incrociando i nomi degli acquirenti con le vie limitrofe a dove è accaduto il fatto.
I militari lo hanno individuato ieri sera e poi durante l’interrogatorio, alla presenza del suo avvocato, ha ammesso di aver esploso un colpo, partito a suo dire “accidentalmente”. In casa, i Carabinieri hanno trovato e sequestrato una pistola e un fucile ad aria compressa. L’uomo ha raccontato anche di aver acquistato queste armi, di libera vendita, perché di potenza inferiore ai 7,5 joule. L’uomo è stato denunciato per lesioni personali aggravate dall’uso delle armi. Saranno ora i Ris di Roma ad effettuare ora le perizie balistiche e accertamenti sulle armi dell’uomo.

LEGGI ANCHE Roma, bimba rom ferita alla schiena: è grave. Possibile colpo di pistola ad aria compressa

Ti potrebbe interessare:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»