Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Libia, 60 corpi di migranti sulla spiaggia di Sabrata

Stando alle stime dell'Oim dall'inizio del 2016 gia' 2.250 le persone hanno perso la vita nel tentativo di raggiungere l'Europa via mare
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

sabrata01

ROMA – Triste spettacolo quello a cui hanno assistito gli abitanti di Sabrata ieri: oltre 60 cadaveri di migranti restituiti dalle onde e sparsi sulla spiaggia della cittadina costiera, da poco tempo liberata dal controllo dello Stato islamico. Lo riferisce il quotidiano ‘Libya Herald’, ne da’ conferma anche il Sabrata Media Center sulla sua pagina Faceook. Secondo le fonti, non e’ stato possibile capire in che punto gli scafisti si siano liberati di loro, ne’ se provenissero da imbarcazioni affondate in punti diversi. Stando alle stime dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni – Oim – dall’inizio del 2016 gia’ 2.250 persone hanno perso la vita nel tentativo di raggiungere l’Europa via mare. I trafficanti di uomini – come ricorda il LH – chiedono circa mille dollari a testa; “60mila dollari giacciono sulla spiaggia di Misurata, frutto dei risparmi di tante famiglie. E’ andato tutto sprecato”, conclude il giornale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»