Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Federchimica premia 29 tesi in chimica e ingegneria chimica

Premio tesi Federchimica
Ministra Messa: "Auguro vita ricca di soddisfazioni"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Questo tipo di attività formative sono importanti per orientare le scelte, ma anche per comunicare alle nuove generazioni, con fatti concreti, le caratteristiche e i valori della chimica e dei suoi prodotti, troppo spesso condizionati da stereotipi e fake news”. Così la ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa a seguito delle premiazioni Federchimica a giovani laureati in chimica e ingegneria chimica. Sono 29 gli studenti e le studentesse ad aver ricevuto il premio di laurea intitolati a Giorgio Squinzi, per molti anni Presidente di Federchimica, poi di Confindustria e del Cefic, il Consiglio europeo dell’industria chimica e a Sergio Treichler, Direttore Centrale Tecnico Scientifico di Federchimica, scomparso nel 2018.

“Da anni Federchimica si impegna a promuovere concreti legami tra il mondo universitario e quello industriale. La tesi di laurea è il primo, fondamentale momento per avvicinare questi due mondi e creare un’interazione sempre più forte tra l’industria chimica e l’attività didattica e di ricerca in Università”, dichiara Paolo Lamberti, Presidente di Federchimica. “La presenza di tanti giovani con una solida formazione accademica- continua Lamberti- è un elemento chiave per la competitività del nostro settore e, in prospettiva, di tutto il Paese. Ciò è ancor più vero per le imprese a base scientifica e tecnologica che, in Italia, ancora devono confrontarsi con una cultura scientifica modesta e poco diffusa, che allontana i giovani dai percorsi formativi STEM”.

L’evento di premiazione è anche un’occasione per ricordare al pubblico e ai giovani laureati che l’industria chimica, in Italia “assume laureati in una percentuale nettamente superiore alla media: la presenza di laureati – pari al 23% degli addetti – è doppia rispetto alla media industriale (11%)”. Sulla base di questa consapevolezza, e per “l’importanza di investire nella formazione anche in periodi difficili”, Federchimica annuncia di aver rinnovato il Premio di laurea: il nuovo bando per l’Anno Accademico 2020/2021 è disponibile sul sito www.federchimica.it nella sezione scuola. Se invece si vuole guardare l’elenco dei vincitori e i titoli delle tesi si può cliccare qui www.federchimica.it/la-chimica-per/scuola/universit%C3%A0.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»