Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

I politici al mare su ‘una banana’, nuovo murale di Greb a Roma

murale_greb_banana
Si chiama 'Enjoy- Tutti al Mare' e tra i protagonisti ritratti troviamo Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Mario Draghi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – È spuntato oggi a Roma, in via dei Montecatini, un nuovo murale di Harry Greb. Si chiama “Enjoy- Tutti al Mare” e i protagonisti sono Marco Minniti, Giorgia Meloni, Matteo Salvini, Luciana Lamorgese e Mario Draghi a cavallo di un gonfiabile da mare a forma di banana su cui campeggia la scritta “enjoy“. Tra le mani del leader della Lega un secchiello con la bandiera UE e dentro un migrante con un salvagente.

L’artista fa sapere che, “per molti l’estate sarà sinonimo di vacanze, divertimento e riposo per altri sarà solo una stagione propizia per cercare di cambiare il proprio destino, fuggendo da guerre, povertà e violenze con l’obiettivo di arrivare in Europa. L’Italia e l’Europa tutta non vogliono affrontare in modo costruttivo e definitivo un fenomeno inesorabile e naturale come la migrazione”. “Per questo motivo- spiega Greb, che da un anno racconta tempi e avvenimenti attraverso poster lasciati negli angoli della città- la politica miope di chi ci rappresenta è raffigurata in questo murale con chi in questi ultimi anni ha osteggiato questo fenomeno e chi, pur arrivato da poco, non sta facendo nulla per cambiare le cose”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»