Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Olimpiadi, preoccupa la risalita dei contagi da Covid-19 a Tokyo

giappone
Domenica scorsa la revoca delle misure restrittive, in una settimana casi aumentati del 10%
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TOKYO – Il bollettino quotidiano del ministero giapponese della Salute aggiornato a ieri ha confermato altri 1.797 nuovi casi di coronavirus nel Paese e 58 decessi causati dal virus. Il numero di ricoverati in gravi condizioni è sceso ulteriormente a 646, mentre continuano ad aumentare nuovamente i contagi a Tokyo, che con i 619 casi segnalati supera per la prima volta quota 600 dal 28 maggio scorso. La media settimanale dei contagi nella capitale, a meno di un mese dall’inizio dei giochi olimpici, è salita del 10% rispetto quella della settimana precedente.

Hiroshi Nishiura, professore dell’Università di Kyoto, in rappresentanza del comitato consultivo di esperti del ministero giapponese della Salute, nominato in funzione di supporto nella lotta alla pandemia, ha messo in guardia il governo su una possibile nuova ondata di infezioni a Tokyo e nelle aree limitrofe.

Nella capitale e nelle zone vicine da domenica scorsa sono stati revocati lo stato di emergenza e le principali misure restrittive, a meno di un mese dall’inizio delle Olimpiadi che verranno ospitate proprio dalla capitale giapponese.

“Secondo le nostre stime, il ceppo mutato del virus è del 90% più contagioso del virus originale, e la variante cosiddetta ‘indiana’ continuerà a diffondersi, e rappresenterà il 68,9% dei nuovi casi di infezione da coronavirus nel Paese da qui alle prossime settimane”, ha dichiarato Nishiura in conferenza stampa.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»