Ustica, Fico sabato a Bologna per il 40esimo anniversario della strage

Il presidente della Camera incontrerà i parenti delle vittime e aprirà il convegno al Museo per la memoria. Il sindaco Merola: "Arrivare a piena verità giudiziaria"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BOLOGNA –  Il presidente della Camera, Roberto Fico, sabato sarà a Bologna per partecipare alle commemorazioni del 40esimo anniversario della strage di Ustica. Lo annuncia il sindaco del capoluogo emiliano, Virginio Merola, presentando le iniziative in programma insieme alla presidente dell’associazione dei parenti delle vittime, Daria Bonfietti. “Ringraziano il presidente Fico che sarà con noi sabato”, sottolinea Merola in conferenza stampa. Fico, in particolare, parteciperà all’incontro con i familiari delle vittime che si terrà sabato alle 10 nella sala del Consiglio comunale. Oltre a Merola e Bonfietti, ci saranno anche il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e l’assessore comunale di Palermo Paolo Petralia Camassa delegato dal sindaco Leoluca Orlando.

LEGGI ANCHE: FOTO | Ustica, studenti Accademia Bologna ripuliscono (gratis) il relitto del Dc9

L’incontro si potrà seguire in streaming sul canale YouTube del Comune e verrà trasmesso in diretta da Rainews e dalle emittenti televisive locali Ètv e Trc Bologna. Dopo l’incontro istituzionale a Palazzo D’Accursio, ci si trasferirà al Museo per la memoria di Ustica dove Fico aprirà il convegno “Cosa avremmo saputo noi di Ustica senza la stampa?”, organizzato dall’Associazione dei parenti delle vittime in collaborazione con la Federazione nazionale della stampa italiana (Fnsi). Il convegno verrà trasmesso in diretta streaming sul sito della Camera. “Il 2020 è sicuramente un anno importante per questa città e per il nostro Paese, un anno in cui l’esercizio della memoria coltivato in questi 40 anni assume ancora più rilievo”, sottolinea Merola, ricordando che cade il 40esimo anniversario sia della strage di Ustica che di quella alla stazione del 2 agosto.

LEGGI ANCHE: Strage di Ustica, dopo 39 anni la delusione delle vittime: “Governo senza risposte”

Bologna ha dimostrato con i fatti che “coltivare la memoria significa assumere un impegno civico nel presente”, aggiunge Merola, perchè “continua la battaglia per la ricerca della verità”. Aggiunge il sindaco: “Non abbiamo mai fatto confusione sulla verità giudiziaria e storica, sappiamo quello che successe nei cieli di Ustica“, cioè “sappiamo che è avvenuto un atto di guerra in tempo di pace, quindi chiediamo ancora una volta che sia data la possibilità di individuare gli aerei che volavano attorno al Dc9″. Perchè “se è stato un atto di guerra, questa comunità non vi lascerà in pace, abbiamo bisogno– dichiara Merola- di arrivare a una piena verità giudiziaria suffragata dalla qualità della ricerca storica che è stata prodotta”. Sabato, intanto, sarà il momento del ricordo e questo “lo faremo nonostante il Covid, in sicurezza, perchè come sempre saremo al fianco dell’associazione dei familiari. Questa è la storia della nostra città”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

24 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»