Olimpiadi 2026, Di Maio: “L’Italia darà il meglio di sé”. Anche se diceva: “Non ci mettiamo un euro…”

Il vicepresidente del Consiglio oggi elogia il lavoro di squadra, ma qualche mese fa specificava che il Governo non avrebbe messo un euro per le Olimpiadi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “I Giochi Olimpici e Paralimpici invernali del 2026 si terranno in Italia, a Milano e Cortina. Potremo vedere da vicino i nostri campioni, ammirare la fiaccola accesa. Lo sport è una cosa straordinaria. Ed oggi è una giornata importante, proprio perché ha vinto lo sport, la sua purezza e l’entusiasmo di un intero Paese, lontano da ogni logica di potere, lontano da ogni interesse. L’Italia saprà dare il meglio di sé e saprà vincere come fa ogni volta che gioca da squadra”. Lo dichiara il vicepremier e ministro dello sviluppo Luigi Di Maio. Ma in casa 5 stelle c’è imbarazzo: sono stati infatti i grillini i principali osteggiatori dei Giochi. Imbarazzo che traspare anche dalle tempistiche dell’esultanza. Sono infatti bastati pochi minuti al collega vicepresidente del Consiglio Matteo Salvini per gioire dell’assegnazione a Milano e Cortina, mentre per leggere un commento di Di Maio è servito aspettare almeno un’ora mezza. 

Qualche mese fa Di Maio era ancora meno entusiasta. Infatti, diceva in ottobre: “Dopo che è saltata l’ipotesi a tre (data la fuoriuscita di Torino, ndr) la nostra posizione è molto semplice: o chi vuole fare le Olimpiadi se le paga da solo o non si fanno. Il governo dirà bene ma noi non ci mettiamo un euro“, conclude.

LEGGI ANCHE Olimpiadi 2026, l’Italia candida Milano-Cortina. Di Maio: “Noi non ci mettiamo un euro”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

24 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»