VIDEO | Alla Iulm borracce gratis a tutte le matricole

L'ateneo, che già porta avanti una linea green, si schiera a favore della sostenibilità ambientale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Dal prossimo ottobre, con l’inizio dell’anno accademico 2019-2020, l’Università Iulm di Milano distribuirà borracce gratis a tutte le matricole per disincentivare l’uso delle bottiglie in plastica.

L’anticipazione viene oggi da Mauro Ferraresi, docente di sociologia dei Comuni e direttore del Master in management e comunicazione del Made in Italy della Iulm, a margine della presentazione, questa mattina, della seconda edizione del Sea essence international festival (Seif), evento dedicato alla protezione e valorizzazione del mare, che si terrà dal 28 al 30 giugno all’Isola d’Elba.

“Abbiamo deciso di regalare delle borracce a tutte le nuove matricole- spiega Ferraresi- perché in questo modo eviteranno di consumare acqua nelle bottigliette di plastica e quindi contribuiranno a non diffondere plastica nell’ambiente”.

Continua quindi l’impegno della Iulm sul fronte della sostenibilità ambientale, già promossa concretamente anche all’interno delle mura dell’Università con la sostituzione dei bicchierini di plastica dei distributori automatici e le colonnine idriche gratuite, oltre alla raccolta differenziata dei rifiuti, in corso da tempo.

LEGGI ANCHE FOTO | Bar di Bologna ricarica borracce gratis contro la plastica, l’idea di Tito

Tra le iniziative “green” spicca anche la recente partecipazione della Iulm al contest Plastic for Good Prize, promosso da Acqua Dynamo in occasione del Salone del Mobile di Milano lo scorso aprile. Dei 40 testi elaborati dagli studenti della Iulm, sono stati realizzati quattro cortometraggi, di cui il vincitore, “la bottiglietta Tippy”, è stato poi riprodotto in versione professionale da Discovery Channel e da fine aprile (nella nuova versione ma su soggetto degli universitari Iulm), va in onda sui canali per bambini di Discovery Channel, per educare al rispetto dell’ambiente.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»