Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Ius Soli, Casapound dice no: un migliaio in piazza a Roma

"Se dovesse passare la legge sullo Ius Soli raccoglieremo le firme per un referendum"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – Sono un migliaio abbondante i manifestanti di CasaPound scesi in piazza questo pomeriggio a Roma per dire no alla nuova legge sullo Ius Soli.

Il corteo è partito da via Napoleone III, davanti alla sede del movimento politico. La marcia è aperta da un grande striscione rosso con la scritta “No allo Ius soli”. Subito dietro ecco altri gonfaloni con altri messaggi: “Prima gli italiani” e “Nei momenti felici la gioventù di una grande nazione prende gli esempi. Nei momenti difficili li dà”.

Il corteo è piuttosto lungo ma molto stretto. I manifestanti sono schierati militarmente a file di massimo 5 o 6 persone. Quasi tutti hanno in mano la bandiera con la targaruga. In prima fila ha sfilato anche la showgirl Nina Moric.

DI STEFANO: RACCOGLIEREMO FIRME PER REFERENDUM

Se dovesse passare la legge sullo Ius Soli raccoglieremo le firme per un referendum. Non è questione di razzismo ma si tratta dell’essenza della nostra identità nazionale”. Così il vicepresidente e portavoce di CasaPound, Simone Di Stefano

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»