Migranti. Renzi alla Sinistra: “Il rimpatrio non è un tabù”

"Non possiamo avere più paura del concetto di rimpatrio", ammonisce il presidente del Consiglio nell'Aula del Senato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Chi ha diritto all’accoglienza deve essere accolto, noi chiediamo all’Europa di prendersi carico di altre persone insieme a Noi. L’Italia non è il paese dei balocchi, non possiamo continuare a dare una rappresentazione ridicola all’estero. L’Europa non può permettere questo. Tutte le forze politiche diano una mano in questo sforzo del governo italiano e, guardo alla sinistra di quest’aula, non possiamo avere più paura del concetto di rimpatrio. Lo sforzo che noi facciamo è di investire sulla cooperazione internazionale”.

renzi
M. Renzi

Cosi’ Matteo Renzi riferendo in aula al Senato sul consiglio Ue di domani e venerdi’.

“NO ALL’EUROPA DEI NUOVI MURI” – “Noi che abbiamo conosciuto l’Europa che i muri li buttava giu’ non possiamo accettare l’Europa dei nuovi muri”.

Renzi ha citato il “muro fisico che qualcuno vorrebbe costruire tra Ungheria e Serbia” ed ha detto che oggi “a maggior ragione c’e’ la necessita’ dell’Italia di insistere sull’allargamento alla Serbia e all’Albania perche’ e’ un disegno organico che non puo’ essere lasciato a meta’”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»