Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

A Trieste arriva ‘Amalia’, servizio di telesoccorso contro le morti solitarie degli anziani

anziani telefono
Il progetto, attivo 24 ore su 24, è stato avviato al Comune insieme all'azienda sanitaria locale Ausgi e a Televista Spa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TRIESTE – Si chiama ‘Amalia‘ il progetto avviato dal Comune di Trieste, dall’azienda sanitaria locale Ausgi e da Televista Spa, che si occupa di servizi di telesoccorso e aiuto a distanza. Obiettivo contrastare le morti solitarie degli anziani, un fenomeno emerso anche di recente, con diversi episodi di decessi registrati in città. Un supporto attivo da anni, ma che di recente è stato implementato, anche alla luce dell’isolamento che molte persone hanno subito, e che in parte tuttora permane, a causa delle limitazioni dettate dalla pandemia.

“A Trieste negli anni ’90 il fenomeno era allarmante- ricorda Asugi in una nota- ma grazie all’impegno delle istituzioni è regredito significativamente, senza tuttavia scomparire del tutto”. Il progetto è stato lanciato una prima volta nel 1997 proprio per rispondere a quella situazione di emergenza segnalata, negli anni si è trasformato per rispondere ai bisogni di anziani e persone fragili. E ora è stato implementato, offrendo anche altri servizi, come la consegna gratuita di farmaci, interventi per necessità urgenti, oltre al nuovo sito www.chiamamalia.it, con diverse iniziative online per contrastare la solitudine in tempi di Covid, sul quale si trovano tutte le informazioni sul servizio e le attività offerte. Il canale di accesso ad Amalia è il Numero Verde 800.544.544, attivo 24 ore su 24 per informazioni, orientamento e soprattutto segnalazioni di situazioni a potenziale rischio.

LEGGI ANCHE: Riapre ai turisti il Faro della Vittoria, uno dei simboli di Trieste

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»