Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Alla stazione di Napoli un centro tamponi gratuiti per i più vulnerabili

croce rossa_manara_tamponi napoli
Si tratta dei test antigenici rapidi destinati a chi non ha possibilità di pagarli, agli immigrati, ai senza fissa dimora, ma l'iniziativa è rivolta anche a tutti quelli che partono, turisti compresi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Oggi partiamo a Napoli, in collaborazione con Ferrovie dello Stato che ci ha dato la disponibilità degli spazi. Abbiamo scelto le stazioni perché qui ci sono le persone che hanno più bisogno, le più vulnerabili, le più fragili”. Così Paolo Monorchio, presidente del Comitato Napoli della Croce Rossa, in occasione dell’inaugurazione alla stazione centrale del centro tamponi gratuiti di Cri che sarà operativo 7 giorni su 7 dalle 10:30 alle 14:30 e attivo fino al 30 settembre.

Il progetto Increasing Covid-19 Mobile Testing Capacities, finanziato dalla Commissione europea e gestito dalla Federazione internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, dispone di un finanziamento di 35,5 milioni di euro alle attività di screening in sette Paesi europei (Austria, Germania, Grecia, Italia, Malta, Portogallo e Spagna). In Italia, in attesa dell’attivazione del punto alla stazione di Genova, sono operativi quelli di Roma, Milano, Bari, Bologna, Cagliari, Firenze, Palermo, Reggio Calabria, Torino e Venezia.
“I tamponi – spiega Monorchio – sono gratuiti, senza prescrizione medica, senza prenotazione. Si tratta degli antigenici rapidi, sono destinati a chi non ha possibilità di pagarli, agli immigrati, ai senza fissa dimora, ma è estesa a tutti quelli che partono, turisti compresi. Noi siamo pronti a farne 300-400 al giorno, ma anche ad aumentare il numero in base alle necessità. La Regione Campania – evidenzia – ci ha dato la possibilità di inserirli in piattaforma per rendere completo il percorso di assistenza”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»