Migranti, sbarcati in 400 ad Agrigento

Altri 27 migranti sono stati soccorsi in tre distinti interventi al largo delle coste trapanesi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Maxi sbarco di migranti a Palma di Montechiaro, nell’Agrigentino: circa 400 persone, forse lasciate da una nave madre a pochi metri dalla costa, hanno raggiunto la battigia e sono riuscite a far perdere le loro tracce nelle campagne circostanti. Sul posto polizia e carabinieri che hanno avviato le ricerche.

SOCCORSI ALTRI 27 MIGRANTI A TRAPANI NEL CORSO DI 3 INTERVENTI

Tre distinti interventi della guardia che ha soccorso 27 migranti al largo delle coste trapanesi. In azione unità aeronavali del Roan di Palermo e del Comando operativo aeronavale di Pratica di Mare. I migranti erano partiti dalle coste tunisine a bordo di piccole imbarcazioni in precarie condizioni di navigabilità. Un primo gommone è stato individuato al limite delle acque territoriali: a bordo sette migranti diretti verso le coste di Mazara del Vallo. Dopo aver imbarcato gli immigrati, il pattugliatore della guardia di finanza si è diretto verso il porto di Trapani ma nel corso della navigazione ha intercettato al largo di Marsala un secondo gommone con otto migranti, anche loro di presunta nazionalità tunisina. Il terzo intervento in serata, grazie a un Atr42, rischierato da Pratica di Mare nel contesto siciliano per l’intensificazione del pattugliamento a contrasto dell’immigrazione clandestina: individuata una terza imbarcazione partita dalle coste tunisine con 12 persone a bordo, tra i quali anche una donna. Il natante è stato intercettato, al largo delle coste marsalesi e i migranti trasferiti a Trapani.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»