Mocellin: “Alleanza ‘Insieme per la vista’ e ‘Treccani’ per prevenzione”

A spiegare all'agenzia Dire i progetti in corso e le novità è Antonio Mocellin, Fondazione 'Insieme per la vista'-Fondazione Treccani Cultura
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

https://youtu.be/sdfvzZ2611I

ROMA – Promuovere la ricerca scientifica nel campo dell’oftalmologia e della farmaceutica, realizzare importanti progetti, campagne e attività sociali legate alla tutela e salvaguardia della vista e alla sua prevenzione, controllo e cura in Italia e all’estero; è la missione della Fondazione ‘Insieme per la vista Onlus’ in collaborazione con la Società Oftalmologica Italiana (SOI). A spiegare all’agenzia Dire i progetti in corso e le novità è Antonio Mocellin, Fondazione ‘Insieme per la vista’-Fondazione Treccani Cultura.

I PROGETTI DELLA FONDAZIONE TRECCANI CULTURA

“La Fondazione ‘Insieme per la vista’- spiega- è un organizzazione della SOI ed è nata per comunicare ai pazienti l’importanza della prevenzione e promuovere progetti atti a preservare la vista e la salute dell’occhio. ‘Insieme per la vista’ inoltre lo scorso anno ha avviato la prima campagna pensata per i piccoli seguendo l’indicazione di sottoporre i bambini, entro i primi 3 anni di vita, a visite oculistiche pediatriche. Insieme a IAPB Italia Onlus, abbiamo promosso altre iniziative per l’introduzione delle nuove tecnologie nella chirurgia della cataratta. ‘Insieme per la vista’, SOI e insieme a IAPB hanno promosso campagna ‘La vista ti salva la vita’ con l’obiettivo di screenare quella parte della popolazione che non si era mai sottoposta a visite oculistiche complete: dalla misurazione del tono oculare al glaucoma fino all’esame del fondo oculare. La manifestazione ha coinvolto tantissimi oculisti e molti pazienti. La Fondazione ‘Insieme per la vista’ e l’Istituto Treccani, hanno dato vita alla Fondazione ‘Treccani Cultura’ con lo scopo di veicolare il concetto di cultura della salute in settori sempre più larghi della popolazione e per divenire portavoce di istanze relative alle esigenze di salute dei cittadini alle istituzioni”.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»