fbpx

Glaucoma, nuovo device promette di abbattere le complicanze chirurgiche

ROMA – Un interessante nuovo device per la chirurgia filtrante ab-externo che permette di ottenere una bozza filtrante sottocongiuntivale, senza la necessità di creare uno sportello sclerale. Il device, di forma cilindrica con due alette posizionate a 3 mm dall’estremità distale, ha una lunghezza complessiva di 8mm ed un lume di 70µ, ed è composto da materiale biocompatibile denominato SIBS (polystyrene-block-iso- butylene-block-styrene), che ha dimostrato una tollerabilità biologica molto superiore ai normali materiali biomedici. Il rapporto tra lume e lunghezza del device permettono di prevenire l’ipotono post-operatorio anche in assenza di un vero e proprio meccanismo valvolare. I dati di efficacia e sicurezza appaiono molto promettenti.

NARDI: “PRESER FLO MICROSHUNT PUO’ SOSTITUIRE INTERVENTI TRADIZIONALI”

“Tra gli ultimi dispositivi che sono arrivati sul mercato- ha commentato il professor Marco Nardi, direttore della U.O. Oculistica Universitaria di Pisa, in occasione di un simposio sul tema al XVII Congresso internazionale della SOI- il più interessante è sicuramente il ‘Preser flo MicroShunt’ (prima noto con il nome di ‘Innfocus’). Come gruppo universitario di Pisa abbiamo avuto il privilegio di poter partecipare allo studio per l’approvazione da parte della Food and Drug Administration. Ormai a due anni di distanza, anche se i dati non possono ancora essere resi noti, possiamo dire che l’efficacia di questo dispositivo viene considerata pari a quella degli interventi tradizionali, con una netta riduzione delle complicanze. Abbiamo quindi ragione di ritenere che il device possa in buona parte sostituire la chirurgia tradizionale, rendendo più sicuro l’intervento per i pazienti- ha concluso Nardi- permettendo di intervenire più precocemente nel decorso naturale della malattia”.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

24 Maggio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»