VIDEO | Il piccolo Gabry come Alex, gazebo a Napoli in cerca di un donatore

Questo bimbo di 20 mesi ha una sindrome genetica rara che colpisce 20 persone in tutto il mondo: la sua famiglia lancia l'appello per trovare un donatore
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Gabry ha una sindrome genetica rara, la Sifd (Sinderoblasmatic Anemia), che colpisce solo 20 persone in tutto il mondo. I suoi genitori, Cristiano e Mena, hanno lanciato un appello sul web per salvare la vita al loro piccolo di 19 mesi che, per sopravvivere, necessita di un trapianto di midollo. Oggi da Napoli è partita la maratona di solidarietà per trovare un donatore compatibile con Gabriele. In piazza Dante, fino alle 20, i ragazzi tra i 18 e i 25 anni possono iscriversi al registro mondiale dei donatori di midollo semplicemente attraverso un tampone salivale che permetterà l’estrazione e l’analisi del Dna.


Gabry è l’unico caso di Sifd in Italia. Dall’esperienza di mio nipote – racconta alla Dire Monica Costanzo, la zia del piccolo Gaby che è presente ai gazebo dell’Associazione Donatori Midollo Osseo in piazza Dante -, che ha bisogno di un trapianto per contrastare alcuni effetti della Sifd come l’immunodepressione, ci siamo resi conto che in Italia siamo piuttosto indietro rispetto alla cultura e alla conoscenza reale di cosa significa essere donatori di midollo osseo. La donazione non è un intervento. Qualora si trovasse un donatore compatibile con Gabriele e con tanti altri bambini che ne hanno bisogno, si verrà contattati e la donazione avviene attraverso una semplice trasfusione di sangue che, appunto, non è un intervento chirurgico. E’ un gesto piccolo piccolo per chi dona ma fondamentale per chi lo riceve perché dà la vita”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»