Stasera in tv ultima puntata di ‘L’Aquila Grandi Speranze’: le anticipazioni

Sesto appuntamento con la fiction diretta da Marco Risi. Nel cast Donatella Finocchiaro, Giorgio Tirabassi, Giorgio Marchesi, Luca Barbareschi e Valentina Lodovini
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Stasera su Rai 3 (ore 21.25) ultimo appuntamento con la serie tv diretta da Marco Risi,  “L’Aquila Grandi speranze”, con Donatella Finocchiaro, Giorgio Tirabassi, Giorgio Marchesi , Luca Barbareschi e con la partecipazione di Valentina Lodovini

Un anno e mezzo dopo il terremoto, L’Aquila e’ una citta’ ancora quasi totalmente disabitata. Mentre i suoi cittadini (gli adulti) tentano di riappropriarsi delle loro mura e delle loro identita’, gli altri, (gli adolescenti), fanno della zona rossa della citta’ il loro quartier generale, trasformando, grazie al potere della fantasia, il luogo di una catastrofe in un enorme luna park a cielo aperto.

LEGGI ANCHE Flop “L’Aquila Grandi Speranze”: cambia canale e giorno di programmazione

L’AQUILA GRANDI SPERANZE, LE ANTICIPAZIONI

Franco continua ad indagare su suo padre, convinto che abbia avuto un ruolo nella scomparsa di Costanza, mentre Silvia, seguendo le indicazioni della medium, si reca a Milano per cercare tracce della figlia. Il progetto di Riccardo, intanto, procede a gonfie vele, finché Gianni non decide di giocarsi il tutto per tutto pur di ostacolarlo. Anche tra i ragazzi la tensione è alle stelle, sia in zona rossa, dove decidono di affrontare Leo e i suoi una volta per tutte, che a teatro, dove Margherita, nel corso delle prove generali di Romeo e Giulietta, decide di giocare a carte scoperte con Simone e Davide. E mentre Gianni e Riccardo sono costretti a pagare il prezzo delle scelte fatte in precedenza, per Franco, Silvia e Davide si prospetta un Natale inaspettato.

LEGGI ANCHE L’Aquila Grandi Speranze (deluse): la fiction Rai vince la gara degli ascolti ma non piace agli aquilani

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

24 Maggio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»