Medici aggrediti, si pensa alla creazione di un osservatorio

Oggi il presidente dell'Ordine dei medici di Roma ha fatto il punto con il prefetto di Roma e l'assessore regionale alla Sanità
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Abbiamo fatto un punto della situazione, ora vedremo. Nessuna decisione è stata ancora presa. Se si è parlato di un eventuale numero di uomini da impiegare nei Pronto soccorso? No”. Così il presidente dell’Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, lasciando la Prefettura di Roma dove si è tenuto un incontro con il prefetto Paola Basilone e l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, in merito al fenomeno delle aggressioni ai danni del personale sanitario.

Nel corso dell’incontro, secondo quanto si apprende, è comunque emersa l’intenzione della Regione Lazio di portare in Giunta, la prossima settimana, la costituzione di un Osservatorio che coinvolga anche l’Ordine dei medici e i rappresentanti degli infermieri per avviare un monitoraggio del fenomeno e quantificarne in modo esatto le dimensioni reali.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare anche:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»