In India proteste e vittime, Tribunale blocca espansione miniera

In settimana c'erano state proteste e scontri di piazza con un bilancio di 11 manifestanti uccisi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un tribunale dell’India ha bloccato l’espansione di una miniera di rame della multinazionale Vedanta Resources dopo che in settimana in proteste e scontri di piazza erano stati uccisi almeno 11 manifestanti. L’ampliamento della miniera, situata presso Tuticorin, nello Stato del Tamil Nadu, è contestata dagli abitanti per i rischi ambientali e per la salute di lavoratori. Secondo la stampa di Delhi, è possibile che in previsione di nuove proteste nell’area siano dispiegate unità speciali dell’esercito.

La contestazione è in corso ormai da cento giorni, anche se gli incidenti più gravi si sono verificati a partire da lunedì. Sotto inchiesta la polizia, accusata di aver aperto il fuoco in modo indiscriminato.

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»