Grande Guerra, dal Mef mostra e moneta per ricordare

ROMA - "A 100 anni dalla Grande Guerra moneta ufficiale per la pace e la memoria". Cosi' sull'account
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “A 100 anni dalla Grande Guerra moneta ufficiale per la pace e la memoria”. Cosi’ sull’account twitter del Ministero dell’economia che posta una foto.

In un altro tweet il Mef ricorda che “100 anni fa, 24 maggio 1915, l’Italia entrava nella Grande Guerra. Lo ricordiamo con una mostra”.

Il ministero dell’Economia, in occasione del 24 maggio, ha infatti allestito una mostra e realizzato una moneta per ricordare i 100 anni della Grande Guerra.

Sul sito del Mef si legge: La Biblioteca storica del MEF ricorda l’anniversario con l’esposizione “1915 -1918 l’Italia nella Grande Guerra”. Libri in mostra nel centenario della Prima Guerra Mondiale. La Mostra è aperta al pubblico dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 17.30 su prenotazione scrivendo a: biblioteca.storica@tesoro.it.

Il primo grande conflitto del XX secolo, che coinvolse 28 nazioni, viene ricordato anche con l’emissione di una moneta dedicata al Centenario. E’ stata coniata in 5.000 pezzi d’argento per recuperare la memoria storica e promuovere la pace.

La moneta d’argento sul dritto riporta un busto frontale rappresentativo dell’Italia, il capo cinto da benda e stella a cinque punte, l’espressione mesta: opera ispirata alla Vittoria Alata dello scultore Cesare Busnelli realizzata per il Monumento ai Caduti di Meda. Sul rovescio è riprodotto il gruppo scultoreo Il Sacrificio realizzato da Leonardo Bistolfi (1859-1933) per il monumento a Vittorio Emanuele II in Roma, raffigurante un eroe morente che, sorretto da un uomo in catene reso libero dal suo sacrificio, riceve un bacio da una figura femminile, personificazione di Libertà e Famiglia. La moneta, con corso legale dal 5 maggio, è acquistabile online nella sezione e-commerce del sito dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»