Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Hong Kong, condannati 4 dei leader della protesta degli ombrelli

Gli attivisti sono accusati di 'cospirazione e disturbo alla quiete'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sono stati condannati a 16 mesi di reclusione quattro dei nove leader del Movimento degli ombrelli per “cospirazione e disturbo alla quiete pubblica”.  La protesta pacifica – nata dal movimento ‘Occupy Central With Love and Peace’ – risale al 2014, quando centinaia di migliaia di persone – forse un milione per gli organizzatori- marciarono a Hong Kong per chiedere la fine dell’influenza della Cina sul governo e riforme democratiche.

Tre degli imputati che finiranno dietro le sbarre hanno tra i 54 e i 74 anni.  Agli altri cinque attivisti i giudici hanno invece sospeso la condanna al carcere, oppure l’hanno commutata in servizi per la comunita’. “Occupy Central e’ stata una marcia pacifica per chiedere un futuro migliore. Perche’ incarcerare persone che lottano per questi buoni propositi?” si e’ chiesto uno dei manifestanti che hanno atteso, ombrelli gialli in mano, la sentenza fuori del tribunale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»