Governo Pd-M5S? La base dem è furiosa: “#senzadime”

Rabbia su twitter dopo l'apertura del segretario Martina, i renziani annunciano: "voteremo no"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Isterica, rabbiosa: è questa la reazione social dei militanti del Partito Democratico all’annuncio del segretario reggente del Partito Democratico, Maurizio Martina, che ha aperto ad un’alleanza di governo con il Movimento 5 Stelle.

In attesa che a pronunciarsi sia la direzione del Partito, infatti, elettori e dirigenti del Pd affidano a Twitter i loro pensieri, con l’hashtag #senzadime che torna di tendenza in pochi minuti. Ecco una carrellata dei tweet più popolari per comprendere l’umore della base dem.

LEGGI ANCHE:

Il Pd apre al governo con M5S, Martina: “Disponibili dopo rottura tra Di Maio e Salvini”

Governo, Bersani: “M5S e Pd partano, 5 anni dopo lo streaming farei ancora così”

Governo, Franceschini: “Ora confronto con M5s, non si può dire solo no”

Governo, Di Maio ‘saluta’ Salvini e punta al Pd: “Sono ottimista”

Qualora il reggente Martina, come ha annunciato, sottoponesse qualsivoglia ipotesi di governo PD-Cinque Stelle alla direzione del partito, io voterò convintamente, senza esitazioni, contro. #senzadime

— Anna Ascani (@AnnaAscani) 24 aprile 2018

Siamo renziani.
Lo siamo perché Renzi è stato capace di darci voce e di far valere le nostre idee, lo siamo perché è l’unico che non voglia svendere il nostro voto e il nostro impegno.
Con il vostro permesso, ci sentiamo ancora rappresentati.
E sì, siamo renziani.#senzadime

— Caterina Coppola (@catirafaella) 24 aprile 2018

Se il @pdnetwork accettasse di fare da stampella al M5S, accettando di aiutarli a formare il governo, vedrebbe nascere al proprio interno un immenso gruppo di oppositori.
Io fra tutte!
La nostra dignità non è in vendita!#senzadime #Martina

— Anna Rita Leonardi (@AnnaLeonardi1) 24 aprile 2018

Dal MoVimento d’acciaio che non voleva fare compromessi con nessuno siamo alla caricatura democristiana del Partito di DC Maio pronto a compromessi con chiunque pur di andare al potere. #senzadime

— Vittorio Zucconi (@vittoriozucconi) 24 aprile 2018

Caro Segretario @maumartina se si tratta di stare ad ascoltare tutti per distinguerci da chi non vuole ascoltare nessuno, OK. Ma che finisca qui! MAI CON IL M5S. Mi appello alla sua intelligenza!! DI MAIO NON SE PO’ FA #senzadime

— Pierluigi Moretti (@archmor) 24 aprile 2018

É assolutamente impensabile pensare di fare un governo al fianco di no-vax e sciechimicari #senzadime

— esse (@salvatopo) 24 aprile 2018

Roma, Torino, Livorno!
Si tenga presente che le città dove, ultimamente, il PD ha avuto i migliori risultati sono state quelle dove i cittadini hanno potuto conoscere bene il M5S.
…a buon intenditor…#senzadime

— gi pi emme (@pestapere) 24 aprile 2018

Giusto che direzione @pdnetwork decida su accordo con #M5S Io voterò contro #senzadime

— Sandro Gozi (@sandrogozi) 24 aprile 2018

Caro @dariofrance dici di essere sconcertato da chiusura di alcuni esponenti @pdnetwork nei confronti dei 5stelle, invece io sono altamente schifata da tua apertura, non hai il minimo rispetto per i militanti a cui è stato detto di tutto. Il NO è forte! #SENZADIME #SENZADINOI

— Angelina Scanu (@angelinascanu) 24 aprile 2018

Il #M5S mentre chiede al #PD di fare un governo insieme#senzadime pic.twitter.com/Ib1wdhqgzH

— GiorgioF (@siceid) 24 aprile 2018

Secondo i siti, Martina apre. Davvero qualcuno nel Pd pensa di fare il governo con Di Maio e Casaleggio? Messaggio incomprensibile e umiliante per i nostri elettori, che hanno fatto sentire loro voce con #senzadime, ancora in queste ore

— Michele Anzaldi (@Michele_Anzaldi) 24 aprile 2018

M5S-PD
Il solo pensiero che qualcuno possa ipotizzare simile accordo mi provoca un enorme disgusto emotivo.
Ho votato quello che credevo essere l’opposto di un partito bugiardo, violento e antidemocratico come il M5S, eppure mi ritrovo ancora qui, a ribadire il mio #senzadime

— Andrea Cerri (@andr900) 23 aprile 2018

Al governo M5S-Pd io non ci sto. Passino le dispute interne, passino le correnti, ma se dobbiamo mettere in discussione pure il nostro modo di essere, facciamola finita perché un partito così non è un partito.
Se avessi voluto il Mov l’avrei votato, ora basta. #senzadime

— #Renziani (@renziani) 23 aprile 2018

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»