hamburger menu

Tg Cultura, edizione del 24 marzo 2022

Si parla di iIgor Mitoraj, Ai Weiwei, Miart e sostegno all'Ucraina

A PIETRASANTA NASCE LA FONDAZIONE MUSEO ‘IGOR MITORAJ’

Nasce a Pietrasanta la Fondazione museo Igor Mitoraj, scultore polacco di fama internazionale che nel 1983 aprì uno studio nella città toscana. Il nuovo istituto avrà il compito di catalogare, conservare, ordinare ed esporre le opere della Collezione Mitoraj. I soci della Fondazione sono il ministero della Cultura, la Regione Toscana e il Comune di Pietrasanta. La sede sarà nello stesso Museo dove è conservata la Collezione ‘Igor Mitoraj’, nell’ex mercato comunale di Pietrasanta, in via Oberdan.

ALLE TERME DI DIOCLEZIANO ‘LA COMMEDIA UMANA’ DI AI WEIWEI

Le Terme di Diocleziano ospitano ‘La Commedia Umana’ dell’artista Ai Weiwei. Composta da oltre duemila pezzi di vetro soffiato a mano e fuso dai maestri vetrai di Berengo Studio di Murano, La Commedia Umana è un enorme lampadario dalle dimensioni colossali – oltre 6 metri di larghezza per circa 9 di altezza – che con le sue quattro tonnellate di peso calerà dal soffitto di una delle aule delle antiche Terme. Frutto di tre anni di lavoro, l’opera è un monumento tortuoso, una cascata di ossa, teschi e organi di vetro nero: un manifesto che, come afferma l’artista, “tenta di parlare della morte per celebrare la vita”.

A MILANO LA XXVI EDIZIONE DELLA FIERA INTERNAZIONALE MIART

Dal primo al 3 aprile torna miart, la fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea organizzata da Fiera Milano. Giunta alla sua ventiseiesima edizione e diretta per la seconda volta da Nicola Ricciardi, miart è un appuntamento imprescindibile per il pubblico e i collezionisti italiani e internazionali alla ricerca di grandi capolavori del Novecento, delle ultime generazioni di artisti contemporanei e del design d’autore. Per la prima volta le sezioni della fiera sono state ricondotte a tre: Established, Decades ed Emergent.

DAL MIC DUE MILIONI DI EURO PER SOSTENERE GLI ARTISTI UCRAINI

Con un decreto firmato dal ministro della Cultura, Dario Franceschini, l’Italia mette a disposizione due milioni di euro per sostenere le artiste e gli artisti ucraini rifugiati in Italia. I fondi saranno destinati a 20 fondazioni culturali italiane per la realizzazione di residenze artistiche in diversi settori di attività: dal teatro al cinema, dalle arti visive alla lirica, dalla danza alla museologia. Un intervento che si somma alla decisione del Governo di offrire all’Ucraina i mezzi per la ricostruzione del Teatro di Mariupol.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-03-24T15:48:47+02:00