Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

‘Sfi-Dante’, il progetto per rendere omaggio al Sommo Poeta

L'iniziativa dell'istituto Marconi di Campobasso
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

‘L’amor che move il sole e l’altre stelle’ questa volta deve aver messo in moto anche l’Istituto Settore Tecnologico ‘Marconi’ di Campobasso che, in occasione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, ha cercato un modo all’altezza del Sommo Poeta per celebrarlo. ‘Sfi-Dante’ è il nome scelto per il concorso interno alla scuola con l’obiettivo di far conoscere, ricordare e divulgare l’opera dell’artista fiorentino. Una sfida su Dante che si articola su più fronti, a partire dalla categoria letteraria’ in cui gareggiano giovani scrittori in erba con testi creativi in prosa e poesia; la categoria artistica che abbraccia materiali musicali e grafici; e infine, quella multimediale che scommette sulle nuove tecnologie, dando la possibilità ai nativi digitali di esprimere il proprio estro facendo uso del formato che più preferiscono.

Mille sfumature di ispirazione diverse ma un’unica grande missione: rendere omaggio all’autore della Divina Commedia. Oltre 250 i ragazzi coinvolti nel progetto che verranno giudicati da una giuria tecnica composta dal dirigente Adelaide Villa che ha già visionato personalmente i lavori, stilando una classifica per ciascuna delle tre categorie. Certo, per via della pandemia i lavori verranno esposti in un secondo momento, ma la scuola non ha rinunciato alle celebrazioni. Si inizia il 25 marzo, con un incontro online con gli alunni in occasione del Dantedì, e si continuerà il 27 marzo, a conclusione della settimana dantesca, con la premiazione dei primi tre lavori classificati in ciascuna categoria e l’assegnazione di uno speciale premio della critica.

La Preside Villa ne è certa: “Il coinvolgimento e l’entusiasmo dei nostri studenti ci ha dimostrato quanta armonia può esserci tra la poesia e la tecnologia, perché- afferma- la Commedia è un’opera tecnologicamente perfetta e la scuola è il luogo migliore per conoscerla: Sfi-Dante è una sfida su Dante, che noi abbiamo già vinto”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»