VIDEO | Coronavirus, Palazzotto: “Smart working anche per i call center”

Erasmo Palazzotto, deputato di Leu, domani interrogherra’ sull’argomento la ministra della Funzione pubblica Fabiana Dadone
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “In quanti in queste ore abbiamo chiamato un call center per ricevere assistenza o risolvere un problema? Eppure dietro ognuna di quelle chiamate c’e’ una lavoratrice o un lavoratore che rischia la propria vita senza alcun motivo”. Lo dice Erasmo Palazzotto, deputato di Leu, che domani interrogherra’ sull’argomento la ministra della Funzione pubblica Fabiana Dadone. Interpellato dall’agenzia Dire, Palazzotto osserva: “Le aziende che erogano i servizi di call center risultano tra quelle che possono continuare a operare sul luogo di lavoro. Una scelta priva di alcun senso se si considera che queste stesse imprese, rinunciando a una piccolissima parte dei propri ricavi, che a differenza di altri ancora hanno, possono tranquillamente adeguare i propri sistemi di lavoro allo smart working e permettere ai propri dipendenti di lavorare in sicurezza”. Quindi, annuncia, “e’ per questo che domani chiedero’ al governo di rivedere questa scelta, e di permettere a tutte le lavoratrici e ai lavoratori di questo Paese di lavorare in piena sicurezza. Perche’ dalla loro salute e dalla loro sicurezza dipende quella di tutti noi”.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Coronavirus, Vono (Iv): “Provenzano inaccettabile sul lavoro nero”

VIDEO | Coronavirus, Silli: “Il Governo vuole aiutare i banditi, invece che gli onesti”

VIDEO | Coronavirus, Bruno Bossio: “Per il sud allargare la platea del reddito cittadinanza”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

24 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»