In 40 mila tornano in Sicilia, Razza: “Molti dei contagi dipendono da questi rientri”

"Abbiamo chiesto ai cittadini di registrarsi ma purtroppo non tutti lo hanno fatto", dichiara a Storie italiane l'assessore alla Salute
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

PALERMO  – Sono quarantamila i cittadini siciliani rientrati finora nell’Isola a seguito dell’emergenza coronavirus e registratisi sulla piattaforma telematica messa a punto dalla Regione. Il dato è stato reso noto dall’assessore alla Salute, Ruggero Razza, intervistato da ‘Storie italiane’, su RaiUno. “Abbiamo chiesto a tutti i cittadini di registrarsi ma purtroppo non tutti lo hanno fatto – ha spiegato Razza -. Stiamo incrociando i dati e posso dire che molti dei contagi che si stanno verificando sono proprio da queste azioni di rientro”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

24 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»