“Crisanti subito commissario, ha risolto il Covid in Veneto”: ci sono già 1700 firme

"Ha subito individuato i metodi migliori per tracciare e isolare il corso dell'epidemia": in 1700 vogliono il virologo che lavora con Zaia a guidare l'emergenza a livello nazionale
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Sfonda le 1.700 firme la petizione online lanciata soltanto ieri, indirizzata al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per nominare il virologo dell’Università di Padova, Andrea Crisanti, commissario nazionale per l’emergenza Coronavirus.

Il dottor Andrea Crisanti ha risolto il problema coronavirus in Veneto– si legge su Change-. Come responsabile della risposta sanitaria veneta, ha subito individuato i metodi migliori per tracciare il corso dell’epidemia e poi metterla sotto contenimento. Non era facile. Il Veneto è stata la prima regione italiana, assieme alla Lombardia, a dover affrontare l’emergenza Coronavirus”.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Crisanti (virologo): “Ci sono di certo 450.000 casi non diagnosticati”

 

La petizione, infatti, ricorda che “il successo veneto è certo stato favorito anche da una minore diffusione iniziale, ma è indubbio che le misure di tracciamento e isolamento messe in campo dal professor Crisanti, hanno consentito di contenerne la diffusione”. Adesso altre regioni, “che all’inizio non registravano neppure un caso, rischiano di essere travolte come la Lombardia. Eppure, ancora fatichiamo ad imparare dalla lezione. Nonostante sia lampante il caso di successo veneto- scrive Peter William Kruger, ideatore della petizione- registriamo ancora troppe resistenze politiche e burocratiche, sia a livello nazionale che regionale. Siamo finiti nella più classica delle trappole burocratiche in cui nessuno vuole assumersi la responsabilità per gli errori passati. Ma questo non è un lusso che possiamo permetterci”.

Per questa ragione Kruger ha proposto di ‘Nominare il professor Crisanti commissario nazionale per la lotta al coronavirus’, perché, scrive, “chiediamo un segnale di discontinuità forte. Non è questo il momento di colpevolizzare nessuno, ma è necessario uscire immediatamente dalla trappola burocratica in cui ci siamo cacciati. E Andrea Crisanti si è dimostrato il più adeguato in Italia a gestire la crisi coronavirus. Nominiamolo subito commissario nazionale”, conclude la petizione. È possibile accedere alla petizione a questo link.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Zaia: “Test a tutta la popolazione risolverebbe il problema”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

24 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»