Londra, cordoglio e condanna dal Titano: “Atto ignobile”

Anche la Repubblica di San Marino si unisce ai messaggi di cordoglio inviati al Regno unito per l'attentato di Londra
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


SAN MARINO – Anche la Repubblica di San Marino si unisce ai messaggi di cordoglio inviati al Regno unito per l’attentato di Londra. Il segretario di Stato agli Affari Esteri, Nicola Renzi, ha inviato infatti ieri un messaggio di partecipazione e cordoglio al Segretario di Stato per gli Affari Esteri e Commonwealth del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Boris Johnson Mp. “A nome del Governo della Repubblica di San Marino e suo personale- spiega una nota di Palazzo Begni- Renzi ha espresso solidale vicinanza alle istituzioni al popolo britannici dinnanzi all’ennesimo attentato di natura terroristica che ha determinato vittime e feriti, diffondendo un clima di sgomento e preoccupazione su scala globale”.

In riferimento a quanto avvenuto, Renzi ha scritto: “Sono atti ignobili e deplorevoli, azioni che devono essere condannate e punite celermente; siamo di nuovo dinnanzi a condotte subdole che sfuggono alle pur ingenti misure di prevenzione messe in campo da tutti gli Stati che si riconoscono nei principi di libertà e nella più ampia difesa dei diritti umani fondamentali”. Ha poi concluso assicurando come “la lotta comune per contrastare tali fenomeni e per consolidare l’ordine e la sicurezza globali sono e saranno sempre l’obiettivo prioritario dei nostri Paesi in una contingenza, quale l’odierna, che pare non conosca soluzioni definitive”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»