Niger, eletto il governativo Bazoum: “Sarò il presidente di tutti”

La Commissione elettorale nazionale (Ceni) ha chiarito che si tratta dei risultati provvisori e che spetta ora alla Corte costituzionale verificarli e confermarli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Sarò il presidente di tutti“: con queste parole Mohamed Bazoum si è rivolto ai nigerini al termine dello spoglio dei voti, che hanno assegnato il 55,75 per cento al candidato del partito di governo.

La Commissione elettorale nazionale (Ceni) ha chiarito che si tratta dei risultati provvisori e che spetta ora alla Corte costituzionale verificarli e confermarli. Ciononostante Bazoum ha subito tenuto un discorso pubblico in cui ha assicurato impegno per la stabilità del Niger e nella “lotta al terrorismo”, in riferimento ai gruppi armati ribelli che attraverso la regione del Sahel gestiscono traffici illeciti, con violenze e attacchi contro obiettivi civili e militari.

L’avversario di Bazoum, l’ex presidente Mahamane Ousmane, secondo i dati della Ceni si è fermato al 44,25 per cento delle preferenze al secondo turno di domenica scorsa. Dopo la proclamazione della Ceni, il partito ha denunciato il “furto” delle elezioni e chiesto “l’immediata sospensione della pubblicazione dei risultati”. Dopodiché Falké Bacharou, il responsabile della campagna elettorale di Ousmane, ha fatto appello ai suoi sostenitori di “mobilitarsi contro questa rapina elettorale”. A decine sono scesi tra le vie di Niamey intonando cori e bruciando pneumatici in strada. Le forze di sicurezza subito intervenute disperdendo i manifestanti. Stamani, come riporta la stampa locale, nella capitale è tornata la calma.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»