Nuova risonanza magnetica all’ospedale di Locri, ma manca personale

ospedale locri
"Dopo l'inaugurazione rinviato l'utilizzo a data da destinarsi. La passerella è stata l'ennesima mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini della Locride" denuncia il sindaco Giovanni Calabrese
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – L’ospedale di Locri (Reggio Calabria) ha una nuova risonanza magnetica, ma non potrà entrare in funzione per mancanza di personale. Lo ha evidenziato il sindaco della città, Giovanni Calabrese, presente alla cerimonia di inaugurazione del nuovi locali che ospitano lo strumento diagnostico assegnato dall’Asp.
Il primo cittadino locrese ha stigmatizzato l’evento, che ha registrato, tra gli altri, la presenza dei commissari del governo che guidano l’Asp di Reggio Calabria e del presidente facente funzioni della Regione Nino Spirlì.
“È stata inaugurata la risonanza magnetica, ma rinviato l’utilizzo a data da destinarsi. La passerella – ha affermato Calabrese – è stata l’ennesima mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini della Locride”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»