Nardella con Bonaccini: “Organizzarsi bene per aprire i ristoranti la sera”

dario nardella
Il sindaco di Firenze condivide la posizione del governatore dell'Emilia-Romagna: "Le persone se non vanno a mangiare fuori dove c'è controllo, si ritrovano a casa"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FIRENZE – “Condivido la posizione di Bonaccini che invita il governo, laddove possibile, a riaprire i ristoranti la sera“. Lo sottolinea il sindaco di Firenze, Dario Nardella, a ‘Controradio’, dove evidenzia: “Se si affronta il virus con ideologia non risolviamo niente, finiamo per mettere in ginocchio la nostra economia e comunità”. Per il primo cittadino, infatti, la differenza tra pranzo e cena “è poco rilevante”. Inoltre “c’è un altro aspetto: le persone hanno voglia di uscire. Se non vanno in un ristorante, dove comunque c’è controllo, responsabilità del personale, attenzione alle distanze e alle misure di precauzione, cosa fanno? Si ritrovano in casa. Con la municipale abbiamo rilevato purtroppo molte feste private“. Oppure “vanno fuori, in giro, come vediamo tra i giovani”.

Per questo una misura “intelligente e organizzata bene” potrebbe dare “una boccata d’ossigeno a tantissime imprese, evitando, allo stesso tempo, che aumenti il contagio. Per fortuna la stagione migliora e possiamo cominciare a favorire le attività all’aperto: bar, ristoranti, che hanno spazi dovrebbero già poter rimanere aperti. Con le temperature che migliorano si può mangiare e consumare senza particolari problemi”.

Il sindaco, quindi, dopo aver contestato nuovamente il divieto dell’asporto dopo le 18 (“Non è con questi provvedimenti che si riduce il contagio”), si sofferma sulle difficoltà economiche del mondo della cultura, ieri sceso in piazza. Qui conferma l’idea dell’apertura dei teatri in anticipo “in modo da rispettare il rientro prima del coprifuoco. Oggi sarà a Firenze il segretario generale del ministero, Salvo Nastasi, e ne parlerò certamente anche con lui”.

LEGGI ANCHE: Salvini: “Bene l’appoggio di Bonaccini sui ristoranti, è buonsenso”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»