Decreto Milleproroghe: da trivelle a recovery, nodo prescrizione rinviato

consiglio ministri
Bonus vacanze prorogato fino a dicembre mentre Il blocco degli sfratti resta al 30 giugno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’aula della Camera ha approvato il decreto Milleproroghe con 322 sì, 2 no e 31 astenuti. Il provvedimento passa ora all’esame del Senato. Il tema della prescrizione è saltato dal dl ed è stato rinviato a un successivo provvedimento, in attesa di rivedere i disegni di legge sulla riforma del processo penale. La maggioranza ha adottato un ordine del giorno che impegna il governo “a migliorare l’efficacia e l’efficienza della giustizia penale, in modo da assicurare la capacità dello Stato di accertare fatti e responsabilità penali in tempi ragionevoli, assicurando al procedimento penale una durata media in linea con quella europea, nel pieno rispetto della Costituzione, dei principi del giusto processo, dei diritti fondamentali della persona e della funzione rieducativa della pena”. Tornando al decreto, le misure approvate dalla Camera prevedono il rinvio di un altro anno del passaggio al mercato libero dell’energia, mantenendo il regime di maggior tutela fino al 31 dicembre 2022. È passata una mini proroga delle concessioni per le trivelle con la moratoria fissata al 13 agosto che viene estesa al 30 settembre.

Il blocco degli sfratti resta al 30 giugno, ma potrebbe essere rimodulato in un provvedimento successivo (forse il quinto Dl Ristori) con aiuti per i padroni di casa che da un anno non possono liberare gli immobili. Più tempo ai Comuni per depositare le loro osservazioni (si passa da 60 a 180 giorni) su dove localizzare il deposito delle scorie nucleari e maglie più larghe per i precari della Pa che potranno maturare i requisiti per la stabilizzazione e partecipare ai concorsi fino al termine del 2021. Si rafforza la struttura di missione del Mef che vigilerà sul Recovery plan e potrà contare su 30 assunzioni ad hoc. L’anno accademico viene allungato al 15 giugno per aiutare gli studenti universitari a finire gli esami e laurearsi in corso. Sarà possibile spendere il bonus vacanze entro dicembre (il termine scadeva a giugno) mentre le aziende potranno presentare la domanda scaduta per la cig Covid fino al 31 marzo. Infine, il divieto di test sugli animali nelle sperimentazioni cliniche slitta di 3 anni

LE PRINCIPALI MISURE DEL DECRETO MILLEPROROGHE

  • TRIVELLE: Mini proroga del blocco delle concessioni dal 13 agosto al 30 settembre. Stessa data per l’approvazione del Piano per la transizione energetica sostenibile delle aree idonee (Pitesai).
  • SFRATTI: Il blocco resta immutato al 30 giugno.
  • NUCLEARE: I Comuni avranno 180 giorni anziché 60 per fare le loro osservazioni sulla mappa delle aree utilizzabili per il deposito delle scorie nucleari.
  • BONUS VACANZE: Lo sconto previsto fino al 30 giugno varrà fino al 31 dicembre 2021.
  • ENERGIA: Resta il regime di maggior tutela. Il passaggio al mercato libero scatterà il 1° gennaio 2023.
  • MEF: Passano da 20 a 30 le assunzioni di figure professionali chiamate a vigilare sull’attuazione del Recovery plan.
  • PRECARI PA: Per partecipare ai concorsi si potranno maturare i requisiti entro il 2021. Si allarga così la platea del personale da stabilizzare. Prosegue la lista delle principali novità inserite nel dl Milleproroghe in commissione alla Camera.
  • CIG COVID: Le domande scadute a dicembre si potranno presentare fino al 31 marzo. – UNIVERSITÀ: L’anno accademico si chiuderà il 15 agosto per consentire agli studenti di svolgere gli esami e laurearsi in corso (senza pagare nuove tasse) nonostante gli stop imposti dall’emergenza sanitaria.
  • SCUOLA: Slitta di altri 12 mesi l’adeguamento alla normativa antincendio.
  • PONTE MORANDI: Proroga per tutta l’emergenza dei contratti dei lavoratori coinvolti nella nuova opera.
  • EDITORIA: Rinvio dei tagli previsti dalla manovra 2019 e arrivano 2 milioni per Radio radicale.
  • CURE ONCOLOGICHE: Stanziati 2 milioni per i bambini affetti dal cancro.
  • COMUNI: Semaforo verde per la proroga sulle procedure semplificate in materia di appalti a favore delle popolazioni dei territori colpiti dal sisma del centro Italia. Proroga anche sui debiti commerciali per il corrente esercizio.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»