Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Coronavirus, Sileri: “Trovati tanti casi perchè li abbiamo cercati”

pierpaolo sileri
"Siamo andati a cercarli in misura minuziosa risalendo ai contatti dei contagiati con sintomi", dice il viceministro alla Salute
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Noi abbiamo trovato un numero cospicuo di soggetti positivi perché siamo andati a cercarli in misura minuziosa risalendo ai contatti dei contagiati con sintomi”. Così Pierpaolo Sileri, parlamentare del M5S e vice ministro per la Salute, ad Agorà Rai Tre.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, quarta vittima in Italia a Bergamo. Fontana: “In Lombardia 165 contagi”

“DI TAMPONI NON NE ABBIAMO FATTI TROPPI”

“Non ne abbiamo fatti troppi di tamponi. E’ una precauzione. E’ giusto continuare su questa linea”, dice ancora Sileri.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Burioni: “Una scemenza dire che è poco più di un’influenza”

“MASCHERINE SARANNO FORNITE AI MEDICI DI BASE”

“I medici negli ospedali in contatto con sospetti positivi devono indossare i dispositivi di protezione individuale, che partono dalle mascherine, i guanti. Gli ospedali sono riforniti. I medici di base verranno riforniti, tutti coloro che rischiano di entrare in contatto, anche nei pubblici esercizi”, aggiunge ancora il vice ministro per la Salute.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»