Coronavirus, sale a sette il numero delle vittime. Borrelli: “Tutti i nuovi casi nelle ‘zone rosse'”

Stando a quanto riferito dal capo della protezione civile, sono 229 le persone che hanno contratto il virus
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Sono sette le vittime confermate di coronavirus: l’ultima vittima, nell’ospedale di Codogno, e’ una donna di 62 anni, di Castiglione d’Adda. 

“Complessivamente, le persone postitive affette dal virus sono 229, 101 ricoverate con sintomi, 27 in terapia intensiva e 94 in isolamento domiciliare”. Così il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, durante il punto stampa per gli aggiornamenti sulla situazione dell’epidemia di coronavirus. Le vittime sono tutte persone anziane con un quadro clinico generale compromesso in precedenza.

Tutti i nuovi casi sono nella zona rossa. Non ci sono altri focolai- aggiunge Borrelli- ma non abbiamo una conferma sul legame tra il focolaio in Veneto e quello in Lombardia”.

Per quanto riguarda i ritardi nella distribuzione dei tamponi, Borrelli spiega che “sono state segnalate delle esigenze di ulteriore approvvigionamento, ma non mi risulta ci siano difficoltà“.

LEGGI ANCHE: 

Allarme Coronavirus: unità? Tutti d’accordo tranne Salvini

No, il coronavirus non è una semplice influenza: la fondazione Veronesi spiega perché

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»