hamburger menu

Protesta Lgbt, lo StoryTweet della Dire

ROMA - Ecco StoryTweet, book della Dire sulla protesta gay sotto Senato (free pdf su www.dire.it). Tornano le

Pubblicato:24-02-2016 19:49
Ultimo aggiornamento:16-12-2020 22:02
Canale: Canali
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Ecco StoryTweet, book della Dire sulla protesta gay sotto Senato (free pdf su www.dire.it). Tornano le note di ‘Bella ciao’ in piazza ma questa volta a cantare sono i manifestanti Lgbt, in rotta con la politica per lo stralcio delle adozioni al ddl sulle unioni civili. Prima il raggruppamento a cinquecento metri dal Senato, poi la decisione di muovere verso piazza Madama. Bloccati dalla polizia. E allora il minicorteo si trasforma in un raduno, con l’occupazione di corso Rinascimento, e pazienza per il traffico. “Noi attendiamo i diritti da 30 anni voi potete ben attendere 5 minuti”, e’ l’invito agli automobilisti rassegnati.

Colorato e colorito il tono e lo stile della marcia Lgbt. “Diritti, uguaglianza”, recitano i cartelli piu’ politici. Altri piu’ fantasiosi alternano ‘siamo favolose’ a ‘lotta anale’, libera reinterpretazione della lotta di classe. Risuonano le parole d’ordine del passato, con motti come ‘tremate le froce sono tornate’. Ma non mancano i toni religiosi, come quando la piazza intona ‘la Madonna di Pompei vuole bene a trans e gay’.

E la politica politicante? C’e’ anche quella, coi i volti dei ‘nemici’ storici delle cause Lgbt. Ecco quindi i cartelli su Formigoni, Giovanardi, Gasparri, e una coppia new entry, Razzi e Scilipoti.

Dire StoryTweet

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2020-12-16T22:02:40+02:00