Non sopporta il passaggio del gregge, agricoltore uccide cane guida

È successo ieri nelle campagne di borgo Arpinova, a Foggia. L’agricoltore autore del gesto è stato denunciato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – Non sopportava che un gregge guidato da due cani passasse accanto al suo terreno agricolo. Così ieri, stanco delle pecore, dei cani e del loro pastore ha imbracciato un fucile calibro 12 e ha fatto fuoco, uccidendo uno dei cani. È successo nelle campagne di borgo Arpinova, a Foggia.

L’uomo che ha esploso i colpi di fucile è un agricoltore che prima agli agenti ha negato, poi ha confermato di aver fatto fuoco. Si è giustificato dicendo che il pascolo era abusivo, che più volte aveva chiesto al proprietario del gregge di non passare accanto al suo terreno e inascoltato ha ucciso il cane.

A dare l’allarme è stato il pastore che è corso nelle stalle a chiamare il suo datore di lavoro. Assieme sono corsi verso il cane per tentare di salvarlo ma era già morto. L’agricoltore è stato denunciato.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

24 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»